Casalguidi show, Larcianese in crisi

Casalguidi show, Larcianese in crisi

Casalguidi show, Larcianese in crisi

CASALGUIDI

5

LARCIANESE

2

CASALGUIDI: Fiaschi, Taddei, Cappellini, Ghimenti, Gaggioli, Venturi, Ceccarelli, Martini, Dani, Bonfanti An., Bonfanti Al. A disp.: Niccolini, Frullanti, Campionini, Robusto, Puccianti, Turelli, Spadi, Magazzini, Maarouf. All.: Benesperi.

LARCIANESE: Pinochi, Porciani, Lo Russo, Pini, Fusco, Foresta, Iannello, Sarti, Bruschi, Guarisa, Biagioni. A disp.: Porra, Sheta, Monti, Ferraro, Ortega, Errachid, Lenti, Ndiaye, Pagni. All.: Cerasa.

Arbitro: Andrea Poggianti di Livorno.

Marcatori: 23’ Sarti, 28’ Bonfanti Al., 32’ (rig.) e 38’ Martini, 3’ st Fusco, 30’ st Ceccarelli, 45’ st Maarouf.

Un match pirotecnico, probabilmente il più emozionante dell’infrasettimanale valido per la sesta giornata del girone A di Promozione. E ad aggiudicarsi l’intera posta in palio è stato il Casalguidi, capace di sfruttare al massimo il fattore campo battendo 5-2 la Larcianese. Un incontro più avvincente di quanto il risultato non lasci immaginare, se non altro per più di un’ora. Tanto più che a ruggire per primi sono stati gli ospiti, con Sarti. La reazione dei padroni di casa non si è fatta attendere, sublimata da Alessandro Bonfanti. E a quel punto i canarini hanno preso coraggio: al 32’ Martini ha capitalizzato un rigore concesso per fallo su Cappellini, calando poi il tris poco dopo. Tutto deciso? No, perché nella ripresa Fusco rimetteva tutto in discussione. Perlomeno fino a quando Ceccarelli non riusciva a trovare la via del gol, imitato poi da Maarouf. Ed è difficile credere che la vittoria non valga doppio per il tecnico Marco Benesperi, chiamato sulla panchina della Larcianese e poi esonerato qualche stagione fa. "Il passato è passato – ha commentato il diretto interessato – sono soddisfatto della prestazione dei ragazzi, dobbiamo continuare su questa strada".

Un successo che consente al Casalguidi di salire a 12 punti, arpionando il secondo posto nella classifica del girone A in attesa di affrontare l’Alleanza Giovanile Dicomano. Discorso diverso per il gruppo di Cerasa, che rimane a quota 4.