Svastiche: tre denunciati. FdI all’attacco del murale anti-fascista

Tre persone sono state denunciate per aver imbrattato e deturpato beni immobili pubblici con svastiche. La polizia ha ricostruito la dinamica e individuato i responsabili. Le polemiche non si placano.

Svastiche: tre denunciati. FdI all’attacco del murale anti-fascista
Svastiche: tre denunciati. FdI all’attacco del murale anti-fascista

Svastiche all’ex mercato coperto: denunciate tre persone per deturpamento e imbrattamento di beni immobili pubblici. I fatti risalgono all’inizio di dicembre, quando, all’interno del parcheggio comunale in via Bastione. L’attività investigativa della polizia ha permesso di ricostruire la dinamica degli eventi e di individuare i ragazzi che, in diverse circostanze di tempo, hanno imbrattato l’area. Dagli accertamenti svolti è emerso che due di loro hanno deturpato con scritte e svastiche ampie superfici di muro. Il terzo, in un momento successivo, aveva cancellato le svastiche, sovrapponendole con altri scarabocchi effettuati con vernice spray. I tre giovani, pertanto, sono stati denunciati alla competente autorità giudiziaria.

Le polemiche non si placano. Cesare Valesi di Sinistra italiana critica Persiani: "Approviamo senza se e senza ma la ripulitura. Questo sindaco non prenda in giro gli antifascisti di Massa". E Fratelli d’Italia parla del dopo, quando ’Casa Rossa’ ha dipinto un murale in contrasto alle svatiche, incalzando l’amministrazione e il sindaco Francesco Persiani per capire se la manifestazione in piazza Berlinguer fosse stata autorizzata: "Non appare tollerabile che si consenta a nessuno di imbrattare illegalmente beni pubblici come nel caso in questione". E dato che in piazza Berlinguer c’è un sistema di videosorveglianza che dovrebbe consentire di individuare ‘gli autori’ del murale, FdI alza il tiro e interroga sindaco e assessore per sapere se la "realizzazione del ‘murale antifascista’ in piazza Berlinguer sia stata autorizzata. In caso di mancata autorizzazione, l’amministrazione comunale, nonostante il reato sia procedibile anche d’ufficio, intende presentare querela nei confronti degli autori del murale antifascista, rafforzando così il valore della legalità rispetto ad un simile gesto e, opponendosi in tal caso anche all’emissione di eventuale decreto penale di condanna? Si attiverà per richiedere i danni ai responsabili?".