Silvia Cecchini e "il museo di comunità"

L'arte e la storia si incontrano a Carrara con Silvia Cecchini, storica dell'arte, che racconterà il progetto di costruzione di un museo di comunità a Canale Monterano. Un'iniziativa che coinvolge studiosi e la comunità locale per preservare il patrimonio culturale e progettare il futuro.

Silvia Cecchini e "il museo di comunità"

Silvia Cecchini e "il museo di comunità"

L’ultimo appuntamento con i racconti dell’arte, oggi alle 15, presso l’Accademia di Belle Arti di Carrara. Protagonista sarà Silvia Cecchini (nella foto), storica dell’arte e ricercatrice al Dipartimento di Studi umanistici dell’Università di Roma Tre, che racconterà come “Costruire un museo di comunità. Cantiere aperto a Canale Monterano”. Modererà l’incontro la docente Anna Maria Ducci, dopo i saluti del presidente Antonio Passa. La studiosa illustrerà l’esperienza in corso in una comunità del Lazio, quella del Comune di Canale Monterano, nel cui territorio (oggi riserva naturale) convivono testimonianze archeologiche, centri termali, bellezze naturalistiche e anche una città fantasma (l’antica Monterano, già feudo degli Altieri, abbandonata nel XIX secolo) location molto amata dalle troupe cinematografiche di tutto il mondo.

Negli ultimi 60 anni è profondamente mutata la scala dei valori estetici e culturali in riferimento al patrimonio storico e artistico: ora stanno cambiando il perimetro dei beni che si vogliono tutelare, conservare e trasmettere al futuro, il modo in cui tutelarli, gli attori coinvolti. A Canale Monterano una rete di studiosi di diverse istituzioni nazionali – storici, storici dell’arte, archeologi, architetti – e la comunità locale portano avanti insieme un progetto per lo sviluppo di conoscenze sulla storia del territorio comunale, del patrimonio culturale e della stessa comunità. Un cantiere in cui le persone, ricostruendo la storia, progettano il loro futuro.

Silvia Cecchini è responsabile dell’unità di ricerca dell’Università di Roma Tre, responsabile scientifico per il progetto di realizzazione dell’ecomuseo-museo di comunità di Canale Monterano, membro del Comitato scientifico del progetto Archivio Storico Nazionale e Banca Dati dei Restauratori Italiani.