“Rimane solo la polvere“, la storia di un mondo sommerso

“Rimane solo la polvere“, la storia di un mondo sommerso

“Rimane solo la polvere“, la storia di un mondo sommerso

Domani alle 18 al “Gramsci bistrot” di via Cavour a Carrara, Francesca Svanera presenta il suo libro ‘Rimane solo polvere’. L’incontro, moderato da Majid Capovani, è stato organizzato dal ‘Salotto della Pitèrè’. Il volume racconta i meccanismi e le strategie per trovare un punto di equilibrio e ricominciare a vivere dopo il trauma di un abuso sessuale infantile. Svanera vuole dar voce a chi non ce l’ha e condurre il lettore a comprendere un mondo che appare sommerso e lontano, ma che spesso è molto più. Adatto sia a chi ha subito il trauma e vuole trovare la propria strada per rialzarsi, sia a chi vuole imparare a comprendere una persona cara che ha subito un abuso e a quanti vogliono allearsi nella lotta contro gli abusi infantili o conoscere realtà diverse dalla propria.

Nel libro sono mescolate testimonianze e spiegazioni sui meccanismi psicologici e le terapie di supporto con un linguaggio semplice e immediato. Il libro si struttura in due parti e un’appendice. Nei capitoli al presente la voce narrante è quella di una donna consapevole che si interroga su come accompagnare chi legge nel suo passato di vittima di una congregazione a stampo settario pedo-pornografica. Nei flashback Emergono scene forti di abuso e di sofferenza legata ai disturbi mentali causati dal trauma. Francesca Svanera ha lavorato per molti anni nell’ambito educativo e fa parte dell’associazione Meti, che si occupa di adulti abusati nell’infanzia. Info: [email protected].