ROBERTO OLIGERI
Cronaca

Precipita nel dirupo con l’auto. Volo di 15 metri poi lo schianto. Morto sul colpo un ottantenne

Fivizzano, Piero Galeazzi viveva a Gassano e da martedì pomeriggio nessuno lo trovava. La scoperta della vettura caduta fuori strada è stata fatta per caso da un gruppo di podiste.

Precipita nel dirupo con l’auto. Volo di 15 metri poi lo schianto. Morto sul colpo un ottantenne

Precipita nel dirupo con l’auto. Volo di 15 metri poi lo schianto. Morto sul colpo un ottantenne

Si era allontanato da casa dal pomeriggio di martedì, facendo perdere le sue tracce. Tragico epilogo nel pomeriggio di ieri nei pressi del cimitero di Gassano, dove alcune signore intente a fare podismo lungo la provinciale che porta alla regionale 445 per Gragnola hanno casualmente avvistato in fondo al canalone – li nei pressi – un’auto che vi era precipitata: si trattava per la precisione di una Fiat Panda vecchio tipo di colore verde.

La stessa con cui, il giorno precedente, un abitante della frazione, Piero Galeazzi, 86 anni, si era allontanato facendo perdere le proprie tracce. La scomparsa dell’uomo, indicativamente sarebbe avvenuta dopo pranzo e la segnalazione del fatto ai carabinieri della stazione di Fivizzano, verso le 17. A quanto pare, il pensionato, che viveva con la moglie Maria a Gassano, si sarebbe allontanato con la propria utilitaria senza i documenti con sé, una cosa peraltro molto insolita. Nella serata di martedi, fino a tardi, l’avevano cercato, oltre ai carabinieri, anche i volontari della Protezione Civile SER FIR CB del Comune di Fivizzano con il loro presidente Maurizio Pietrini. Ricerche, purtroppo, che non avevano dato esito. Anche durante la mattinata di ieri si era proceduto a rintracciare lo scomparso, ma ogni tentativo era risultato vano. Poi, casualmente l’avvistamento dell’auto in fondo al canale di fronte al Camposanto di Gassano. Dato l’allarme, sul posto si sono precipitati i carabinieri di Fivizzano al comando del maresciallo maggiore Antonello Panzanelli e sono giunti i Vigili del Fuoco della stazione di Aulla.

L’anziano si trovava all’interno dell’auto in fondo al burrone, un volo di 15 metri: a quanto pare sarebbe deceduto sul colpo. Si ignora se‚ l’uomo, abbia avuto un malore. Gli uomini dell’Arma, appunto sul posto, hanno atteso infine le disposizioni del magistrato di turno per procedere con le operazioni di rimozione della salma.