Mercato, il Comune non ascolta: "Il ritorno sul viale Roma?. Una scelta che scontenta tutti"

Confcommercio e Confimpresa ribadiscono il no allo spostamento al pari dei residenti "La giunta va avanti senza tenere conto delle osservazioni e delle soluzioni degli ambulanti".

Mercato, il Comune non ascolta: "Il ritorno sul viale Roma?. Una scelta che scontenta tutti"

Mercato, il Comune non ascolta: "Il ritorno sul viale Roma?. Una scelta che scontenta tutti"

E’ un ‘no’ secco ad alta voce quello di Confcommercio e Confimpresa allo spostamento del mercato del martedì dal centro storico al viale Roma. La decisione definitiva dell’amministrazione, come anticipato da La Nazione, è arrivata nella giornata di martedì all’ultimo tavolo di concertazione. "Il Comune di Massa va avanti senza ascoltare le categorie. Siamo sorpresi che non voglia nemmeno valutare le nostre osservazioni e le nostre soluzioni ai problemi che ci hanno presentato – dicono le due associazioni – inoltre l’amministrazione ci ha comunicato che questo spostamento avverrà già da fine agosto aggiungendo al problema anche una tempistica davvero inopportuna e stringente. La questione è sul tavolo da circa un mese, ma non c’è stato modo di convincere l’amministrazione di una scelta che scontenta tutti, dagli ambulanti ai frequentatori del mercato stesso, ai residenti. Tra i primi, è stato fatto un sondaggio dallo stesso Comune con un netto 70% di contrarietà allo spostamento, i secondi, invece, hanno partecipato anche a una raccolta firma per lasciare il mercato tra piazza Aranci e viale Chiesa. Anche i residenti di viale Roma si sono detti contrari. Spostare gli ambulanti è già stato fatto solo pochi anni fa e si è tornati poi a riportare il mercato nel centro – proseguono le due associazioni –. Se così sarà avremo un duro colpo per le attività coinvolte e anche per quelle in sede fissa del centro che beneficiano delle persone che si recano al mercato".

Quali le altre ipotesi messe sul tavolo dalle categorie? "Ci è stato chiesto – spiegano le associazioni – una diminuzione dei banchi presenti in piazza Aranci e abbiamo studiato e risolto questo problema. Si parla poi di problemi relativi ai lavori per il parcheggio interrato nell’area dell’ex Intendenza di Finanza, ma con tempistiche ancora non certe e comunque con la possibilità di spostare i banchi alimentari interessati in altri stalli utilizzabili. Anche la realizzazione di aiuole in viale Chiesa è ancora senza data ed è da verificare l’impossibilità di mantenere comunque i banchi". In tutto questo, si aggiunge l’ultimatum del Comune pronto a effettuare lo spostamento già da fine agosto. "Ci sembra un ulteriore dispetto nei confronti degli ambulanti – chiude la nota – chiediamo venga lasciata la possibilità di chiudere la stagione estiva al proprio posto e di avere ancora tempo per discutere di questo spostamento".