Inquinamento e moda. Viaggio nel mondo della ’fast fashion’

L'evento al Caffè degli Svizzeri ha affrontato il tema dell'inquinamento legato alla fast fashion, evidenziando i rischi legati alla produzione di capi a basso costo e il loro impatto ambientale e sociale.

Inquinamento e moda. Viaggio nel mondo della ’fast fashion’

Inquinamento e moda. Viaggio nel mondo della ’fast fashion’

“Fast Fashion, l’inquinamento che fa tendenza“ era il tema dell’incontro al Caffè degli Svizzeri organizzato da Farmacia Buttini e Boutique Strano. Dopo l’introduzione di Mariapaola Tordini, la dottoressa Elena Accorsi Buttini che ha parlato dell’industria della moda veloce che nasconde fenomeni negativi come lavoratori sottopagati, assenza di norme di sicurezza, materiali scadenti e sistemi di lavorazione altamente inquinanti. Nel mirino le materie prime per realizzare capi a basso costo in particolare cotone e poliestere. Sostanze che sono rilasciate dai vestiti a ogni lavaggio. Punti critici della moda usa e getta il consumo di acqua e l’impatto dei trattamenti chimici. La relatrice ha sottolineato che quasi 3/5 di tutti gli indumenti finiscono negli inceneritori o nelle discariche entro un anno dalla produzione.