Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
18 giu 2022

Gastronomia lunigianese Premiate due note aziende

L’Accademia italiana della cucina ha conferito importanti riconoscimenti. Applausi per l’agriturismo Montagna Verde e l’azienda agro-pastorale di Boschetti

18 giu 2022
roberto oligeri
Cronaca
Mario Maffei e Carla Mazzoni, ideatori e titolari di “Montagna Verde“
Mario Maffei e Carla Mazzoni, ideatori e titolari di “Montagna Verde“
Mario Maffei e Carla Mazzoni, ideatori e titolari di “Montagna Verde“
Mario Maffei e Carla Mazzoni, ideatori e titolari di “Montagna Verde“
Mario Maffei e Carla Mazzoni, ideatori e titolari di “Montagna Verde“
Mario Maffei e Carla Mazzoni, ideatori e titolari di “Montagna Verde“

di Roberto Oligeri

Applausi giovedì scorso, all’agriturismo “Montagna Verde“ durante l’incontro all’insegna della enogastronomia locale con cui l’Accademia Italiana dellaCucina, sezione della Lunigiana (rappresentata dal delegato Enzo Tomellini e dalla vice-delegata Ragna Engelbergs) ha premiato i titolari di due aziende che esprimono l’eccellenza nel settore del cibo, e dei prodotti di qualità fatti secondo la tradizione nel nostro territorio. Sul podio sono saliti Mario Maffei ,con la consorte Carla Mazzoni, ideatori e titolari del Centro Agrituristico “Montagna Verde“ che hanno ricevuto il premio “Giovanni Nuvoletti 2022“ che viene conferito a "persona o organizzazione che abbia contribuito in modo significativo alla conoscenza e alla valorizzazione della buona cucina tradizionale" e il premio “Dino Villani 2022“ a Giancarlo Boschetti, titolare dell’omonima Azienda Agro-pastorale per "il prodotto artigianale di comprovata tipicità locale e con una tradizione da mantenere e tutelare" ,posto in vendita da decenni rispettando una lunga tradizione. Il Centro “Montagna Verde“, è bene ricordarlo, all’ultimo “Milano Expò“ venne riconosciuto fra i 5 migliori agriturismi d’Italia e 2 anni fa vinse il 1° Premio “I Quattro Ristoranti“ nella trasmissione tv di Alessandro Borghese come “miglior ristorante di un borgo della Lunigiana“. L’Azienda Agro-pastorale di Giancarlo Boschetti è una famiglia di pastori che da generazioni praticano la transumanza nel periodo estivo sull’Appennino e producono formaggi e latticini a “latte crudo“, cioè non pastorizzato che mantiene tutte le caratteristiche organolettiche, che vendono nel piccolo caseificio artigianale a Tavernelle di Licciana Nardi, sulla strada che conduce al Passo del Lagastrello.

"Degustare significa sentire - ha affermato Eros Bianchi delegato dell’Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggi per Massa-Carrara e La Spezia -tutte le peculiarità qualitative e sensoriali di un determinato prodotto". E quando al termine della cena a base di “frittelle primaverili“, “Tordei“, ,agnello di pecora massese con patate di montagna e insalata primaverile del Bioparco, selezione di formaggi dell’azienda Boschetti con confetture fatte in casa e mieli da agricoltura biologica , i commensali hanno potuto assaporare il gelato artigianale alla ricotta di pecora massese accompagnato da miele di castagno bio "Montagna Verde" e croccante di nocciole, è stata l’apoteosi. Tutti hanno compreso l’importanza del riconoscimento tributato alle due aziende che da anni lavorano in sinergia e sono state capaci di creare posti di lavoro in zone marginali dove nel recente passato si era assistito solo a fenomeni d ‘emigrazione che avevano spopolato intere borgate.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?