Ferragni, liaison pontremolese all’orizzonte

La nota influencer Chiara Ferragni potrebbe avere una relazione con l'ortopedico pontremolese Andrea Bisciotti. L'indiscrezione ha scatenato il gossip, ma al momento non ci sono conferme ufficiali. La situazione sta incuriosendo la Lunigiana e oltre.

Ferragni, liaison pontremolese all’orizzonte

Ferragni, liaison pontremolese all’orizzonte

Ci sarebbe una liaison pontremolese all’orizzonte per la nota influencer Chiara Ferragni, quasi 30 milioni di followers su Instagram, che così balza nuovamente al centro del gossip. L’indiscrezione del sito mam-e.it e rilanciata da Dagospia ha fatto ben presto il tam-tam sui telefoni e i social dei cittadini lunigianesi, proprio perché – appunto – la nuova fiamma della Ferragni sarebbe il noto ortopedico di Pontremoli Andrea Bisciotti, classe 1993, che da anni vive e lavora a Milano, all’Humanitas.

I due si sarebbero conosciuti a Forte dei Marmi, presentati da alcuni amici in comune, e da lì in poi sarebbe iniziata la loro frequentazione. La nota influencer cremonese nelle ultime settimane ha spesso bazzicato nel noto Comune della Versilia e un altro importante ’indizio’ è poi il ’follow’ della Ferragni al profilo Instagram dell’ortopedico pontremolese. Certo è che di notizie ufficiali ancora non ce ne sono, ieri la Ferragni ha postato ’stories’ da Capri mentre poco o nulla si sa dell’ortopedico lunigianese che sui social ha il profilo privato con accesso limitato.

Della vita privata di Chiara Ferragni si è discusso tanto e si sa tutto, prima le vicende giudiziarie poi la separazione con Fedez e l’uscita con Tony Effe. Adesso l’accostamento al meno noto ortopedico pontremolese, la cui famiglia in provincia è molto conosciuta. Per il momento quella raccolta da Dagospia rimane dunque un’indiscrezione e anche se a farla trapelare sembrano essere state voci molto ben informate dalla Versilia, nessuno si è ancora pubblicamente esposto. Ad ogni modo, nei prossimi giorni si attendono ulteriori sviluppi sulla vicenda che sta incuriosendo la Lunigiana e non solo.

Sebastiano Mazzoni