Tornano le “Lectures“ di Imt. Uomo e natura nelle religioni

Amos Bertolacci e Pietro Pietrini protagonista di due incontri

Tornano le “Lectures“ di Imt. Uomo e natura nelle religioni
Tornano le “Lectures“ di Imt. Uomo e natura nelle religioni

Anche quest’anno la Scuola Imt parteciperà a Pianeta terra Festival con le “Imt Lectures”, due appuntamenti curati da Amos Bertolacci e Pietro Pietrini, entrambi professori alla Scuola Imt che affronteranno i temi del rapporto tra uomo e natura nelle religioni monoteistiche e della relazione tra ambiente e sviluppo della personalità umana.

“Siamo felici di tornare anche quest’anno a Pianeta Terra Festival - spiega il Rettore Rocco De Nicola - portando all’attenzione del pubblico due tematiche che offriranno numerosi spunti di riflessione. Ringrazio il professor Bertolacci e il professor Pietrini per la disponibilità dimostrata e la sensibilità nello scegliere argomenti di grande interesse scientifico, declinandoli in una formula accessibile al grande pubblico. Imt, da sempre impegnata nella divulgazione scientifica e nella diffusione della conoscenza non poteva che raccogliere l’invito a partecipare a Pianeta Terra Festival“.

Bertolacci, professore di Storia della filosofia medievale a Imt, modererà l’incontro dal titolo: “Il rapporto tra uomo e natura nello spirito delle religioni monoteistiche” con l’arcivescovo Paolo Giulietti, Yassine Lafram e Vittorio Mosseri dialogare sulla modalità in cui cristianesimo, islam ed ebraismo, che sono religioni universali incentrate sulla vita e radicate nella terra, guardano all’emergenza ambientale che mette a rischio l’esistenza del pianeta e la vita stessa.

Sabato, alle 15.15, sempre nella Cappella Guinigi, Pietro Pietrini, parlerà di “Quale rapporto esiste tra la nostra natura e l’ambiente?”. L’intervento di Pietrini si concentrerà su come biologia e genetica predispongano alla risposta di stimoli ambientali, delle relazioni tra clima e salute mentale e su come il rapporto tra natura e ambiente incida sullo sviluppo della personalità e sul comportamento sociale e anti-sociale.

Il dialogo costante che esiste tra natura (biologia, genetica) e ambiente (clima, cultura, eventi di vita) che è il fulcro dell’evoluzione umana.