I carabinieri
I carabinieri

Fornaci di Barga (Lucca), 10 giugno 2021 - A Fornaci di Barga i carabinieri del Radiomobile hanno denunciato a piede libero sette giovani per rissa, e due di essi anche per porto di oggetti atti ad offendere.

Tutto risale al 31 ottobre 2020 quando, intorno alle 23.30, a Fornaci di Barga intervennero tre pattuglie dell’Arma per la segnalazione di una rissa in corso tra diversi giovani nei pressi di un esercizio di via della Repubblica. Dopo alcuni minuti, al sopraggiungere dei militari, la maggior parte dei partecipanti si era dileguato facendo perdere le proprie tracce, mentre alcuni furno fermati.

I militari ricostruirono questa dinamica: una persona in transito con la moglie a bordo della propria auto era intervenuto per separare un gruppetto di ragazzi intenti a picchiarsi, ricevendo per tutta risposta un’aggressione anche con un oggetto contundente, che gli aveva provocato una ferita alla schiena. Lo stesso quindi si allontanò, chiamando però il 112.

Sembra che all'origine della rissa ci fossero futili motivi tra due bande contrapposte; si tratta di sette persone, quattro italiane e tre straniere, delle quali cinque con precedenti di polizia, tutti residenti tra Barga, Bagni di Lucca e Lucca e di un’età compresa tra 32 e 18 anni. Durante la rissa un ragazzo 21enne di origini romene aveva prelevato dall’interno della propria auto una molla, un attrezzo usato in palestra, passandolo a un 19enne di Barga che lo aveva impugnato e utilizzato contro i contendenti partecipanti alla rissa.

Per fortuna nessuno riportò ferite gravi. Oggi, al termine delle indagini, le sette denunce.