Quotidiano Nazionale logo
15 mag 2022

Presentate ventuno liste I candidati sono 600

Oltre ai sette in lizza per la poltrona di sindaco, ben 594 aspiranti consiglieri. Domani ci sarà il sorteggio per stabilire l’ordine sulle schede elettorali

Così la matita di Sesti vede il clima elettorale a Lucca
Così la matita di Sesti vede il clima elettorale a Lucca
Così la matita di Sesti vede il clima elettorale a Lucca

Sono ben 21 le liste presentate in Comune a sostegno dei 7 candidati sindaco in vista delle elezioni amministrative del 12 giugno. In totale il numero di candidati veleggia attorno a quota 600, per la precisione 594 aspiranti consiglieri oltre a quelli che puntano alla poltrona di primo cittadino.

In dettaglio sono 6 le liste depositate a sostegno di Francesco Raspini: Lucca Civica - Volt - Lucca è Popolare; Lucca è un Grande Noi; Partito Democratico; Lucca Futura; Sinistra Con Lucca Civica Ecologista e Europa Verde Lucca.

Sono 5 quelle per Mario Pardini: Fratelli d’Italia; Lucca 2032; Centrodestra per Lucca; Lega Salvini premier e Forza Italia.

Sono 3 quelle a sostegno di Fabio Barsanti: Centrodestra per Barsanti; Difendere Lucca - Barsanti sindaco e Lista Prima Lucca-Italexit con Paragone.

Sono 2 quelle per Alberto Veronesi: Lucca sul Serio e Veronesi sindaco. Sono 2 anche le liste per Elvio Cecchini: Insieme Buonriposi Marchini e Lista Civile Cecchini. Due anche quelle a sostegno di Andrea Colombini: No Grren Pass e Ancora Italia Sovranità Democratica. Infine una a sostegno del candidato sindaco di sinistra Aldo Gottardo: Ambiente e Giustizia Sociale.

Questi i numeri ufficiosi registrati ieri a mezzogiorno, allo scadere del termine per la presentazione in Comune. Sostanzialmente ci sarebbe l’ok della commissione elettorale e dunque non dovrebbero esserci brutte sorprese o bocciaturei. Nel caso che tutto sia effettivamente in regola, le 21 liste saranno invitate al sorteggio di domani mattina per stabilire l’ordine con cui compariranno sulle schede elettorali.

Rispetto alla tornata elettorale di cinque anni fa c’è un candidato sindaco in meno, che di fatto è quello del Movimento 5 Stelle: il partito non ha infatti dato il via libera alla candidatura del consigliere comunale uscente Massimiliano Bindocci o di altri esponenti M5S.

Il numero delle liste stavolta è 21, contro le 19 del giugno 2017, ma il numero complessivo dei candidati alla carica di consigliere comunale è sostanzialmente invariato, appunto intorno a quota 600. Tanti, forse troppi, anche se molti in realtà non sono neppure residenti a Lucca e in alcuni casi sono stati sostanzialmente cooptati per rimpinguare le liste.

A quattro settimane esatte dal voto per le amministrative di Palazzo Orsetti, i giochi sono dunque fatti, almeno sotto il profilo delle carte da mettere sul tavolo. I nomi e le alleanze sono fissati sui documenti e ora c’è solo la curiosità del sorteggio delle varie liste per la posizione sulla scheda.

Paolo Pacini

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?