Ambulanza
Ambulanza

Altopascio (Lucca), 21 novembre 2019 - Non lo hanno visto arrivare al lavoro, come tutte le mattine. Allora alcuni colleghi si sono recati nel palazzo dove abita bussando alla porta della camera, ma senza avere risposta. Preoccupati, sono riusciti ad aprire, trovandolo morto. Tragedia ieri mattina introno alle 7,30 nel centro di Altopascio, in un immobile sul viale Europa, all’altezza della rotonda.

Antonio Pezzolani, per tutti Tonino, 50 anni, originario di Sala Consilina, in provincia di Salerno, era ormai privo di vita. La morte lo ha sorpreso nel sonno. L’operaio, dipendente della Avr, da tempo era impegnato con i compagni alla messa in opera delle barriere fonoassorbenti e anti rumore sull’autostrada, proprio all’altezza del casello della cittadina del Tau.

Avevano tutti un luogo dove dormire e dove riposare nelle ore libere. Secondo un primo esame, il decesso sarebbe naturale e, al netto degli accertamenti che dovranno essere comunque eseguiti, l’ipotesi più probabile sembra quella di un infarto fulminante. Un mesto corteo si è avvicinato al luogo dove si è verificato il dramma. In città era conosciuto, quasi adottato, per la sua gentilezza e per la sua bontà. Al bar e all’edicola Regoli di piazza Croce era di casa, sorridente e sempre pronto ad aiutare il prossimo.

Ma.Ste.
© RIPRODUZIONE RISERVATA