Lucca, 5 giugno 2020 - Una notte di emergenze continue e di forte allarme per la sicurezza di molte aree pubbliche e private di diversi Comuni della Valle del Serchio, quella appena trascorsa, che ha lasciato pesanti conseguenze e criticità in fase di verifica. Sotto i riflettori dell’allerta meteo in codice arancio, emessa dalla sala operativa della Regione Toscana nella giornata di ieri per rischio Idraulico idrogeologico e temporali forti, i comuni di Barga, Fabbriche di Vergemoli e Gallicano, in ordine per il record di pioggia caduta nelle 24 ore, tutte vicine ai 200 millimetri.

A Barga si sono verificate diverse frane che hanno temporaneamente interrotto la viabilità verso la Valle, interessate le strade di collegamento di Loppia e Mologno, mentre nel capoluogo alcuni massi si sono staccati dal muro di contenimento del Duomo, in prossimità delle Vecchie Carceri, danni anche allo Stadio Johnny Moscardini per il crollo di una parte del muro di recinzione. Nella frazione di Fornaci si sono registrati, già dalla prima serata, importanti allagamenti che hanno coinvolto molte attività commerciali. Ancora chiusa la strada per la frazione di Tiglio, interessata da diverse criticità attive. Nella stessa area, nel versante di Coreglia Antelminelli, ancora grave la situazione con il paese di Piastroso, tuttora isolato e interessato da lavori in somma urgenza.

 A Gallicano sono attualmente in corso le verifiche sull’intero territorio, colpite capoluogo e frazioni. Qui gli allagamenti stradali hanno interessato, oltre alle strade, i piani bassi di molte abitazioni, creando un forte disagio nella popolazione, per molte ore anche senza energia elettrica, a causa di guasti sulle linea. Viabilità ripristinata sommariamente nella notte con i bocat, al lavoro fin da subito.

A Fabbriche di Vallico, isolate le frazioni di Fornovolasco, San Pellegrinetto e San Luigi per una caduta massi a monte, allagate, poi, la strada provinciale e le comunali, invase dall’acqua fuoriuscita anche dalla piena dei torrenti. Smottamenti a nella zona di Vallico Sotto, con caduta di piante e rami. Attivati nell’immediato i lavori in somma urgenza per il ripristino delle aree maggiormente colpite. 

Interessati in forma minore anche altri comuni, come Pescaglia, Borgo a Mozzano e Bagni di Lucca, e aperti i Coi della Media Valle e della Garfagnana. 

Monitorato tutta la notte il Fiume Serchio e il suo massimo affluente da sinistra, la Lima, con la portata che si è pericolosamente innalzata di diversi metri in poche ore, senza, fortunatamente produrre esondazioni.

I fenomeni più intensi si sono sviluppati nella media Valle del Serchio e nella Val di Lima dove sono piovuti fino a 200 mm di pioggia in poco più di 6 ore. Localmente si sono verificati picchi anche di 70/80 mm di pioggia in un’ora.

A Barga il sindaco Caterina Campani ha deciso di aprire il centro di Protezione civile comunale in seguito alle molteplici criticità che si sono verificate nella zona. "Stiamo intervenendo - scrive il primo cittadino di Barga sulla sua pagina Facebook - perché il territorio è stato duramente colpito". Fra i molti danni registrati nel corso della notte, uno ha riguardato anche lo storico Duomo dove a causa di uno smottamento si e' verificato il crollo del muro di contenimento della chiesa. Nella frazione di Fornaci, invece, sono in corso interventi da parte di vigili del fuoco e protezione civile per l'allagamento di alcuni fondi commerciali. Il maltempo che ha colpito nella notte la provincia di Lucca non ha risparmiato neppure l'Alta Versilia.

Nel comune di Stazzema, sulle Alpi Apuane, si segnalano allagamenti diffusi in buona parte del territorio che hanno interessato anche le abitazioni. La viabilità per Stazzema è momentaneamente interrotta all'altezza del bivio Stazzema-Farnocchia-Pomezzana per la caduta di un albero e gli operatori della Provincia di Lucca sono al lavoro per liberare la carreggiata. Problemi sulla viabilità anche a Palagnana e sulla strada per Arni, che collega la Garfagnana all'Alta Versilia. Si segnalano inoltre piante abbattute dal temporale a Pruno e Volegno.

A Viareggio dalla Passeggiata alla periferia diverse le strade che si sono allagate. Diverse decine gli interventi dei vigili del fuoco. Fortunatamente non si registrano danni a persone.