Incarico nazionale al dottor Bracco. E’ a capo della società di ginecologia

Per il 2025 guiderà la “Aiug“, prestigiosa associazione scientifica italiana e organizzerà il congresso

Incarico nazionale al dottor Bracco. E’ a capo della società di ginecologia
Incarico nazionale al dottor Bracco. E’ a capo della società di ginecologia

Un riconoscimento importante per il direttore di Ostetricia e ginecologia dell’ospedale di Lucca. Il dottor Gian Luca Bracco è infatti stato eletto per il 2025 presidente dell’Associazione Italiana di Ginecologia Urologica e del Pavimento Pelvico (A.i.u.g.), una delle società scientifiche più prestigiose della ginecologia italiana. Nata nel 1989, l’associazione studia da anni le affezioni che riguardano la sfera uro-genitale e la statica pelvica e sta sviluppando importanti linee guida nella classificazione, nella diagnostica e nel trattamento di questi disturbi. Il noto primario dell’ospedale lucchese in questo 2024 sarà anche impegnato nell’organizzazione a Firenze della 33esima edizione del congresso nazionale di questa società, un grande evento a carattere internazionale che nel 2018, proprio su sua iniziativa, si era svolto a Lucca, richiamando nella sede del Real Collegio circa mille ginecologi.

La presidenza assegnata per il 2025 a Bracco è sicuramente un riconoscimento della lunga e qualificata attività da lui svolta con passione e competenza nell’ambito della chirurgia ginecologica, della chirurgia ricostruttiva del prolasso utero-vaginale e dell’incontinenza urinaria femminile da sforzo. Laureato in Medicina e Chirurgia il 24 ottobre 1984 all’Università degli Studi di Perugia (con voto 110/110 e lode, discutendo una tesi su “Il Cervicocarcinoma: diagnosi, stadiazione e terapia”, e avendo come relatore il Prof. Gilardi), dal 1991 in poi ha lavorato a Trieste, Spoleto e Figline Valdarno, per poi approdare come dirigente medico di primo livello alla Clinica Ostetrica e Ginecologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Careggi.

Dal 2008 a tutt’oggi il dottor Bracco è direttore dell’unità operativa complessa di Ostetricia e ginecologia del presidio ospedaliero di Lucca, dove ha introdotto e sviluppato alcune tecniche innovative, che già eseguiva all’azienda ospedaliero-universitaria di Careggi fin dagli anni ’90. Arrivando all’ospedale lucchese ha quindi diffuso la chirurgia mininvasiva, che permette con ricoveri molto brevi, anche di un giorno, di risolvere il serio problema dell’incontinenza urinaria e di correggere il prolasso uterino anche senza asportare l’utero, ma posizionando delle reti che lo sostengono all’interno del bacino femminile.

Con l’attivazione, nel maggio 2014, del nuovo ospedale San Luca, una struttura moderna e tecnologica, l’attività chirurgica in Ginecologia è stata ulteriormente sviluppata e migliorata, anche grazie alla presenza di una sala chirurgica dedicata all’interno del blocco parto. Nel corso degli anni il medico e la sua squadra hanno infatti portato avanti un lavoro di grande rilevanza, con l’esecuzione di molti interventi chirurgici in laparoscopia e con la risoluzione anche di serie problematiche di carattere oncologico. Il dottor Bracco è direttore della struttura lucchese di Ostetricia e ginecologia da circa 16 anni, un consolidato punto di riferimento. E’ inoltre autore di libri e di molte pubblicazioni scientifiche su riviste nazionali ed internazionali e su atti di congressi, sempre a livello nazionale e internazionale. Nel 1991 è stato anche eletto per tre anni Segretario aggiunto della Società Italiana di Endoscopia e Laserterapia Ginecologica. Dal 1995 al 1999 è stato consigliere della Società Italiana di Endoscopia e Laserterapia Ginecologica. Nel novembre 1994 ha conseguito la sua seconda Specializzazione in Oncologia Medica con il Prof. Fausto Grignani all’Università di Perugia. E oggi questo importante incarico.

L.S.