In crescita Banco di Lucca e del Tirreno “Via libera all’aumento di capitale“

L’ascesa dell’Istituto diretto da Fabio Frilli, è costante e sensibile. I numeri

In  crescita Banco di Lucca e del Tirreno   “Via libera all’aumento di capitale“
In crescita Banco di Lucca e del Tirreno “Via libera all’aumento di capitale“

L’assemblea degli azionisti del Banco di Lucca e del Tirreno Spa, presieduto da Sergio Ceccuzzi e appartenente al Gruppo Bancario privato e indipendente La Cassa di Ravenna Spa presieduto da Antonio Patuelli e diretto da Nicola Sbrizzi, ha approvato all’unanimità l’aumento del capitale sociale dell’Istituto da 21.022.266,72 euro a 41.017.496,72 euro con l’emissione di 376.000 nuove azioni del valore nominale di 53,18 euro ciascuna da offrire in opzione alle attuali 395.304 azioni ordinarie dello stesso valore. Si è ritenuto opportuno procedere all’aumento di capitale ora ricordato a seguito del progressivo incremento del numero dei clienti nonché dello sviluppo della raccolta diretta, degli impieghi e delle masse gestite dall’istituto che nel 2022 hanno superato il miliardo di euro; e quindi per sostenere l’economia Toscana. La crescita della banca, diretta dal direttore generale Fabio Frilli, è costante e sensibile: l’utile lordo nel 2022 è asceso a 2,33 milioni (+32%) e l’utile netto a 1,55 milioni (+28,5%). I principali dati delle attività e dei servizi sono risultati in crescita, a dimostrazione del grado di fiducia che il Banco di Lucca e del Tirreno riscuote.