Da Sanremo al Summer di Lucca: Geolier è un protagonista annunciato

D’Alessandro: "E’ un bravo ragazzo che merita il suo successo e che non sarà una meteora". Intanto un nuovo record: 142mila biglietti venduti con ben sette concerti già “sold out“

Geolier tra Fiorello e Amadeus
Geolier tra Fiorello e Amadeus

Lucca, 12 febbraio 2024 – Festival di Sanremo e Lucca Summer Festival sono due manifestazioni differenti, ma spesso unite dalla partecipazione degli stessi artisti. Nel 2022, Blanco, già nel cast del Summer, vinse a Sanremo per poi registrare oltre 30mila presenze sugli spalti delle Mura.

Quest’anno è toccato a Geolier, annunciato solo pochi giorni fa dal patron Mimmo D’Alessandro, secondo nella kermesse della Rai, in un mare di molto spiacevoli e soprattutto inutili polemiche. Abbiamo chiesto proprio a D’Alessandro il suo parere su Geolier e tutto quello che è successo a Sanremo e che succederà al prossimo Summer.

«Geolier lo seguo dagli inizi, viene da un quartiere difficile di Napoli - esordisce D’Alessandro - e, pur giovanissimo, sono anni che lavora bene e con serietà. Già l’anno scorso l’ho voluto a ‘La Prima Estate ‘e non da headliner ha avuto un successo travolgente. E poi basta guardare le cifre degli streaming, dove è il numero uno in Italia. E anche per il televoto di Sanremo avrebbe vinto. Si capisce che questo è un artista che non sarà una meteora, ma che rimarrà. Il pezzo di Sanremo a me è piaciuto molto: forse ho il vantaggio di capire tutto quello che dice, ma lo stesso vale per chi canta in inglese e non credo che tutti capiscano ogni parola".

"Ci sono rimasto male per tutto quello che è successo - aggiunge il patron - perché la musica è l’unica cosa che unisce e non divide. E invece abbiamo assistito a una discriminazione: alzarsi e andarsene durante un’esibizione è un affronto, un segno di maleducazione che non ha limiti. Davvero una brutta pagina, così come i fischi all’annuncio della classifica all’inizio della serata finale. Secondo me chi se ne va mentre un artista è sul palco è da punire con un daspo, come si fa nello sport. E comunque sono convinto che chi lo ha fatto non ha pagato il biglietto... Detto questo, ripeto, nessuno aveva bisogno di queste polemiche: Geolier è un ragazzo di 23 anni che è stato bravissimo a gestire i momenti difficili senza alimentare a sua volta altre polemiche. Il suo duetto è stato bellissimo e significativo del suo mondo. E onore anche ad Angelina Mango: anche lei viene dal sud, è davvero brava e ha vinto meritatamente. Ma tornare al nord contro sud è davvero molto, molto triste, così come vedere il comportamento e ascoltare le parole di alcuni giornalisti. Invece 30 e lode a Geolier e ad Angelina".

A Sanremo si è visto anche Tedua: un protagonista “sold out“ del prossimo Summer?

"Gli manca poco. E sono sicuro che anche Geolier farà l’esaurito. Ma i sold out sono già sette: il doppio Ed Sheeran, Rod Stewart, Smashing Pumpkins, Calcutta, Lenny Kravitz e Duran Duran. Non è mai successo nella storia del Summer, con quattro mesi d’anticipo. Sarà l’edizione più grande di sempre, con 142mila biglietti già venduti, un record".

Possibili altre date?

"Un’altra sicuramente riusciremo a portarla a casa. E poi aggiungeremo qualche altro “special guest“ per completare sedici grandi serate da ricordare".