Maria Grazia Forli, madre di Vanessa
Maria Grazia Forli, madre di Vanessa

Lucca, 23 novembre 2021 - Sono trascorsi quasi 12 anni da quella maledetta notte del 7 dicembre 2009, quando la ventenne Vanessa Simonini fu barbaramente uccisa a Gallicano dall’amico trentacinquenne Simone Baroncini. Ma nessuno oggi dimentica quel femminicidio atroce e neppure la dolcezza del sorriso di Vanessa. Merito anche della mamma Maria Grazia Forli, che da allora ha combattuto per avere giustizia e perché la tragedia di sua figlia servisse a evitarne altre.

Vanessa Simonini

"Tengo viva la memoria di mia figlia – sottolinea la signora Maria Grazia – e la faccio conoscere a tanti giovani neghli incontri che faccio nelle scuole, nelle inaugurazioni di panchine rosse e nelle mie poesie... La ferita non può rimarginarsi neppure dopo dodici anni, ma fa ririvere bogni giorno Vanessa mi fa stare un po’ meglio...".

La sera del 7 dicembre a Gallicano non ci sarà la fiaccolata storica, che verrà spostata alla domenica prima di Natale per non sovrapporre, ma ci sarà un altro evento specifico legato alla lotta contro la violenza sulle donne. "Ci stanno lavorando il Comune e varie associazioni con il Centro antiviolenza “Non ti scordar di te“ – spiega Maria Grazia Forli – e a giorni sapremo tutti i dettagli. Partirà la sera alle 19,30 e seguirà l’ultimo viaggio di Vanessa. Verrà anche scoperta una lapide in marmo donata nell’agosto scorso al Comune di Gallicano dall’associazione Mutuo soccorso di Tendola. Alcune attrici reciteranno dei monologhi sulla violenza nei confronti delle donne. Piccole grandi cose per un problema che purtroppo è sempre di estrema attualità".