Sabina Grossi, scomparsa a 46 anni: era malata, fatale il Covid
Sabina Grossi, scomparsa a 46 anni: era malata, fatale il Covid

Lucca, 29 gennaio 2021 - Padre e figlia uniti in qualche modo da un tragico destino e scomparsi a distanza di poco più di due mesi. Una famiglia devastata dal dolore a Montecarlo. Dopo Rolando Grossi, 78 anni, ex dipendente comunale come autista di scuolabus e segretario del Partito Comunista prima e di Rifondazione poi, deceduto a metà novembre, la notte scorsa è venuta a mancare la figlia Sabina, di appena 46 anni.
Entrambi avevano patologie pregresse gravi, Sabina soffriva da alcuni anni di osteomielite, ma negli ultmi mesi avevano avuto purtroppo a che fare con il Covid che ha aggravato le loro condizioni e probabilmente si è rivelato fatale.

Profondo cordoglio in paese a Montecarlo, perché si tratta di persone molto conosciute, stimate ed apprezzate, come conferma il sindaco, Federico Carrara: "Non riesco ancora a capacitarmi per tutti e due che in poche settimane ci hanno lasciato. Certamente questa seconda tragedia così ravvicinata è un colpo tremendo per tutti. Sabina la conoscevo bene, è stata davvero sfortunata nella sua vita, se consideriamo che ha perso il compagno, sempre per malattia e il babbo Rolando".

«Lei era una ragazza solare, disponibile – sottolinea il sindaco, Federico Carrara –, sempre con il sorriso nonostante le traversie da sopportare quasi costantemente. Quelle persone che ti migliorano e che con la loro esistenza formano, danno l’esempio con i comportamenti concreti e quotidiani, senza troppi commenti. Ha lottato con tutte le sue forze contro avversari più spietati, non si è mai arresa. Ci stringiamo intorno ai parenti, comprendiamo lo strazio di queste persone e per rispetto è meglio non aggiungere altro".

Un pensiero in linea con quanto espresso anche dai concittadini che in giornata, ieri, hanno saputo ben presto, in un borgo di appena quattromila anime, della sua morte. Ex dipendente Fapim, ultimamente lavorava alla Agos Ducato Spa. Lascia la mamma, Marisa Mencarini, i fratelli Cesare, il più grande e Francesco, dipendente della Provincia di Lucca nel settore della Protezione Civile. Ha partecipato alla vita politica, candidata prima e anche eletta consigliere comunale per un breve periodo seguendo le orme del papà Rolando il quale era entrato a lavorare in Municipio a Montecarlo come operaio ma successivamente la sua mansione era cambiata e per diversi anni aveva guidato lo scuolabus. Intere generazioni di montecarlesi se lo ricordano, sempre sorridente e disponibile ad aiutare tutti sul pulmino. I funerali di Sabina Grossi si svolgeranno oggi alle 15, al cimitero di Vivinaia, con il feretro che partirà direttamente da Lucca. Molta gente non vorrà mancare per tributarle l’ultimo commosso saluto. Ai familiari le nostre condoglianze.

Massimo Stefanini