Contributo affitto Lucca: "Tanti anziani a rischio esclusione"

Il Patronato Inac e l'Anp Cia Toscana Nord temono che l'esclusiva presentazione online del Bando per contributo affitto 2023 del Comune di Lucca escluda una larga fetta di cittadini non abituati all'utilizzo di strumenti informatici. Chiedono pertanto di lasciare la possibilità di presentare anche la domanda in formato cartaceo.

Contributo affitto: "Tanti anziani rischiano di rimanere esclusi"

Contributo affitto: "Tanti anziani rischiano di rimanere esclusi"

E’ con forte preoccupazione che il Patronato Inac di Lucca e l’Associazione Pensionati della Cia Toscana Nord hanno appreso che il Bando per contributo affitto per l’anno 2023 del Comune di Lucca sarà presentabile esclusivamente online, con le credenziali personali del richiedente.

"Crediamo – dicono – che una larga fetta di cittadini possa rimanere esclusa dalla possibilità di presentare la domanda, in quanto non capace di utilizzare gli strumenti informatici. Negli anni scorsi abbiamo prestato aiuto e consiglio ai nostri associati e utenti per poter accedere a questa prestazione, ma quest’anno ci troviamo impotenti nei loro confronti, poiché, ovviamente, non possiamo utilizzare le loro credenziali personali e private".

A preoccupare tanto il Patronato Inac quanto l’Anp della Cia Toscana Nord è che, sebbene la domanda richieda l’inserimento di dati reperibili da parte di chi avanza la richiesta: "per molti anziani o semplicemente ‘non addetti ai lavori’, potrebbe risultare difficile la comprensione delle stesse richieste del bando, aggravate, peraltro, da una poca abitudine all’utilizzo dei mezzi informatici".

"Ricordiamo – proseguono – che non tutti hanno un nipote o un vicino di casa che può aiutarli e non vorremmo che soggetti dalla già precaria situazione economica, dovessero ricorrere all’aiuto di professionisti pagati per poter accedere a un contributo".

Un controsenso che, sia il Patronato Inac, sia l’Anp Cia Toscana Nord sottolineano, avanzando al tempo stesso alcune possibili soluzioni: "Chiediamo – concludono – pertanto di lasciare la possibilità di presentare anche la domanda in formato cartaceo e vorremmo sapere se il Comune abbia previsto l’organizzazione di uno sportello temporaneo per aiutare i suoi cittadini nella compilazione delle domande"