"Mio marito morto e portato via in un sacco. Così si cancella anche l’ultima dignità"
"Mio marito morto e portato via in un sacco. Così si cancella anche l’ultima dignità"

Tragedia ieri pomeriggio sul lungomare di Fiumetto, dove un ciclista di 72 anni è morto in seguito ai gravi traumi riportati in un incidente con una macchina che procedeva nella stessa direzione. L’uomo si chiamava Sergio Merlini e abitava a Marina di Pietrasanta, dov’è molto conosciuto proprio per la sua passione per la bicicletta. Sulla dinamica dell’incidente sono ancora in corso le indagini della polizia municipale, anche se l’assenza di testimoni rende la ricostruzione piuttosto complicata.

L’unica certezza è che Merlini era in sella alla sua bici sulla carreggiata lato mare e stava andando in direzione Viareggio. Poco dopo le 16, all’altezza dell’ingresso della Versiliana, per cause da chiarire è avvenuto lo scontro con una Fiat Panda condotta da una donna di Massa, diretta pure lei a sud. Sul posto sono intervenuti l’ambulanza della Misericordia di Tonfano, l’automedica di Querceta e la polizia municipale. All’arrivo dei soccorsi l’uomo è apparso subito in gravi condizioni a causa del trauma cranico riportato. Portato all’ospedale Versilia, il personale del pronto soccorso ha fatto i miracoli per salvargli la vita: nonostante un’ora di tentativi per rianimarlo, dopo quelli da parte degli operatori del ’118’, il suo cuore purtroppo ha cessato di battere.

Daniele Masseglia