Bilancio di previsione del Comune. Scuola, politiche sociali e ambiente

Presentato in consiglio, importanti stanziamenti anche per cura del territorio e cultura

Bilancio di previsione del Comune. Scuola, politiche sociali e ambiente

Ilaria Carmassi, assessore al bilancio del Comune di Capannori

Illustrato in consiglio il bilancio di previsione 2024-2026 a Capannori. Uno strumento contabile che la normativa prevede ma che, a rigor di logica, riguarda solo pochi mesi del prossimo anno, visto che il 9 giugno prossimo i capannoresi si recheranno alle urne per le elezioni amministrative. Comunque, per il 2024 oltre 13 milioni di euro, pari a circa il 34% del totale della spesa corrente che ammonta a circa 38 milioni di euro sono destinati come spesa netta a politiche sociali, servizi alla persona, scuola e politiche educative. Queste risorse saranno utilizzate, tra l’altro, per i servizi assistenziali e socio-sanitari rivolti ad anziani non-autosufficienti, per le misure di contrasto alla povertà e sostegno alle situazioni di fragilità, per le politiche per la casa, per le politiche educative e per i servizi scolastici, per mensa e trasporto scolastico, per la gestione associata handicap nelle scuole (circa 360 mila euro sono stati stanziati ad integrazione delle attività di sostegno scolastico), per il diritto allo studio (circa 80 mila euro), per i servizi per la prima infanzia 0-6 anni e per l’area materno-infantile, nonché per la valorizzazione degli spazi di aggregazione ed il sostegno alle associazioni del territorio.

Consistenti le risorse stanziate anche per altri settori ritenuti strategici dall’ente, come ambiente, qualità dell’aria e mobilità per i quali si prevede una spesa netta di circa 1 milione e 800 mila euro. Invariate le aliquote per Imu e Irpef. In merito alla macro area della cultura, politiche giovanili e sport sono stati stanziati oltre 350 mila euro. "Questo bilancio di previsione si caratterizza, in particolare, per la forte attenzione della nostra amministrazione ai settori della scuola, del sociale e dei servizi alla persona, per noi strategici e volti a non lasciare indietro nessuno, ai quali abbiamo destinato circa un terzo della spesa corrente - spiega l’assessore al bilancio Ilaria Carmassi, - il nostro obiettivo è quello di mantenere alto il livello dei servizi ai cittadini, in termini di quantità e di qualità, dare un sostegno concreto alle fasce più deboli della popolazione, assicurare servizi scolastici e politiche educative di qualità, garantendo il diritto allo studio per tutti. Consistenti risorse sono destinate, inoltre, all’ambiente e alla cura del territorio".

Massimo Stefanini