E il Ponte sul Serchio? La domanda è un refrain da un paio di decenni ma il comitato cittadino Sto Sul Serchio, non si stanca di reiterarla. “La pandemia non ha fermato burocrazia e nemmeno cantieri laddove c’era la volontà di fare le cose – dicono i referenti del comitato dell’Oltreserchio – eppure del nuovo Ponte sul Serchio, opera attesa da lustri e più volte annunciata, che rettifiche di prezzi al rialzo, ancora non si vede l’ombra. I nostri disagi, e i pericoli sulle strade e sul ponte, subiscono l’effetto moltiplicatore delle attese e dei rinvii. Dalla Provincia non siamo riusciti ad avere riscontri negli ultimi tempi e il timore è che anche l’ultima tabella di marcia annunciata possa far la fine di tutte le altre, ovvero neanche un mattone posato“.