Volontari ospedalieri tornano operativi dopo lo stop per la pandemia

Nei reparti di Medicina e Neurologia dell’ospedale Sant’Andrea e al Centro Antidiabetico

I volontari dell'Avo coi vertici di Asl 5

I volontari dell'Avo coi vertici di Asl 5

La Spezia, 4 novembre 2023 - I reparti di Medicina e Neurologia dell’ospedale Sant’Andrea e il Centro Antidiabetico di via XXIV Maggio si arricchiscono nuovamente della presenza dei volontari dell’Avo (Associazione Volontari Ospedalieri) che, dopo il periodo di pandemia, sono finalmente tornati operativi.

L’Avo della Spezia opera da più di trent'anni sia nelle strutture ospedaliere sia in quelle socio-sanitarie, “occupandosi gratuitamente della persona e non della sua malattia – spiegano i volontari – per rendere più umano il suo percorso ospedaliero, ascoltarla, farle compagnia, essere la mano da stringere che trasmette calore, comprensione ed aiuto silenzioso”.

Per incrementare la sua presenza sul territorio l’Avo La Spezia, che attualmente conta 80 soci, organizza un corso di formazione per aspiranti volontari per conoscere le finalità dell’associazione e le normative da seguire nel dialogo e nell’ascolto delle persone fragili e malate alle quali si dedica. Per avere ulteriori informazioni è possibile contattare il 375 5714210 o inviare una mail a [email protected].

marco magi