Una biblioteca nel borgo. Si parte con "Levanto legge". Cinque ospiti della rassegna

Domani nella loggia medievale la presentazione del libro di Mario Paternostro. La serata del 13 agosto sarà dedicata al Golfo con dodici scrittori per un anno in noir .

Una biblioteca nel borgo. Si parte con "Levanto legge". Cinque ospiti della rassegna

Una biblioteca nel borgo. Si parte con "Levanto legge". Cinque ospiti della rassegna

Cinque incontri con altrettanti autori liguri: una delle perle della Riviera diventa culla della letteratura con "Levanto legge", rassegna in programma dal 1° luglio al 13 settembre promossa dal Comune di Levanto e dalla biblioteca civica "Vinzoni". Una kermesse che ritorna con una formula consolidata e si svolgerà in alcuni dei luoghi più suggestivi della città apprezzata da residenti e non. "Per noi è un grande piacere proseguire il percorso di appuntamenti culturali serali estivi che hanno sempre rappresentato un punto di riferimento per gli appassionati di letteratura – dichiara l’assessore alla Cultura Federica Lavaggi - ; anche quest’anno l’alto livello qualitativo degli autori e delle opere proposti al pubblico è frutto dell’attenta e competente opera di ricerca e organizzazione condotto da Rossella Trevisan – che modererà gli incontri, ndr - e dalla nostra biblioteca". La prima presentazione si terrà alle 21.15, orario comune ai primi quattro eventi in cartellone, nella loggia medievale e sarà dedicata alla presentazione del libro di Mario Paternostro, con la prefazione di Pierluigi Bersani, "Togliatti e il cardinale - Quell’incontro sfumato tra il Migliore e il Cardinale di Genova", pubblicato da De Ferrari Editore. Giovedì 11 luglio sul sagrato della chiesa di Sant’Andrea, sarà, invece, presentato il libro "Cronaca di una nascita: don Alberto Zanini" (edizioni "Ares") di Pierluigi Castagneto, che dialogherà con il parroco di Levanto, don Alessio Batti, Il 13 agosto, invece, si torna nella loggia medievale per la raccolta "Giallo come il golfo. Da Tellaro a Portovenere: dodici racconti gialli per dodici mesi" (edizioni Gammarò), una miscellanea di testi "noir" di dodici autori spezzini: Simona Albano, Massimo Ansaldo, Marco Della Croce, Alessandro Ebuli, Raffaella Ferrari, Patrizia Fiaschi, Maria Grazia Innocenti, Vanessa Isoppo, Beppe Mecconi, Corrado Pelagotti, Susanna Raule e Marco Ursano. Domenica 1° settembre, nella loggia medievale, Annalisa Scaglione presenterà "A gamba tesa" (AltreVoci editore), mentre si chiuderà il 13 alle 18.30, presso la sala mostre del palazzo municipale di piazza Cavour, con la presentazione del libro "I fiori hanno sempre ragione" (Garzanti 2023), di Roberta Schira.

C.T.