Toti: "Creiamo le condizioni per lo sviluppo"

La Regione Liguria sostiene le imprese di La Spezia per favorire crescita e sviluppo. Infrastrutture, turismo, formazione e blue economy sono i cardini dell'economia locale. La programmazione infrastrutturale e la formazione sono fondamentali.

Sfide da cui dipendono opportunità di crescita e di sviluppo. Sfide da vincere, tramite la cabina di regia auspicata da Mario Gerini durante l’assemblea pubblica. Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti ha risposto affermativamente all’auspicio del presidente di Confindustria La Spezia, confermando la disponibilità della Regione Liguria di aderire alla logica di sistema. "Rafforzare e rendere ancora più solido questo percorso" ha sottolineato.

"Le imprese di un territorio, di questo territorio dalla forte vocazione e tradizione industriale, ma con una dimostrata capacità di guardare al futuro, sono i capisaldi della ricchezza del territorio stesso, e delle opportunità per le persone che lo abitano: da parte nostra l’impegno alla collaborazione per creare le condizioni per lo sviluppo non verrà mai meno, come non è mai venuto meno fino a oggi". Il focus è stato messo su infrastrutture, rigenerazione urbana, promozione turistica e formazione, su cui spingere l’acceleratore nel segno della crescita. Come? Seguendo la rotta già tracciata.

"Continuando a puntare sugli elementi che, ieri come oggi, rappresentano il cardine dell’economia di questa parte della nostra regione: blue economy, nautica, portualità, logistica, difesa e turismo". "Ovviamente in tutto questo la programmazione infrastrutturale, racchiusa in un documento fondamentale come il PRIIMT, ha un valore fondamentale, ma altrettanto lo ha la formazione in linea con le esigenze del mercato del lavoro e delle imprese".