Spezia, azienda investe 650mila euro per un nuovo argine del fiume Magra

Servirà a mettere in sicurezza dal rischio idrogeologico un'area industriale lungo il fiume. Giampedrone: "Sinergia pubblico privato per lo sviluppo resiliente del territorio"

Giacomo Giampedrone
Giacomo Giampedrone

Genova, 3 febbraio 2024 - Oltre 650mila euro per mettere in sicurezza dal rischio idrogeologico un'area industriale lungo il fiume Magra, in provincia della Spezia, attraverso una sinergia pubblico-privato. Li ha stanziati un'azienda privata, d'intesa con la Regione Liguria. Nel Comune di Bolano, in località Ceparana, sarà progettata e realizzata un nuovo argine per contenere la piena del corso d'acqua. L'intesa tra Regione, Comune e Società Sifi srl, proprietaria del limitrofo sito industriale, è stata siglata nel corso dell'ultima giunta regionale e prevede un investimento da parte dell'azienda.

"Ancora una volta, attraverso la proficua collaborazione tra pubblico e privato, sarà possibile conciliare la resilienza idrogeologica in un'area particolarmente fragile allo sviluppo economico - commenta l'assessore regionale alla Difesa del suolo Giacomo Giampedrone -. La Regione ricoprirà un ruolo da 'regista' replicando uno schema già sperimentato con successo ad Ameglia per un grande cantiere navale e in un'altra area commerciale nel Comune di Arcola. L'operazione è quindi fondamentale, innanzitutto per la sicurezza dei cittadini, ma anche per lo sviluppo delle aziende che intendono investire e operare in Liguria. Creare le condizioni idonee per lavorare in sicurezza significa favorire la prospettiva di crescita di aree economicamente strategiche da troppo tempo soggette a pericolo di inondazione".

Nello specifico la Regione Liguria si occuperà di realizzare i rilievi, gli studi e le analisi necessarie per la progettazione e la definizione del quadro della pericolosità idraulica a seguito della realizzazione dell'intervento oltre alla sorveglianza sull'avanzamento dei lavori. Il Comune di Bolano si impegna contestualmente a redigere il progetto di fattibilità tecnico-economica, mentre la società Sifi srl si occuperà del progetto esecutivo e della realizzazione delle opere.  

Maurizio Costanzo