La Spezia, 14 gennaio 2022 - Un sequestro memorabile, quello eseguito alla Spezia da Guardia di Finanza, Ros Carabinieri di Genova e Ufficio delle Dogane. Ben 412 chili di cocaina purissima, valore stimato sui cento milioni di euro (VIDEO).

L'indagine è stata eseguita sotto il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia di Genova in raccordo con la Procura della Spezia – bloccando all’interno del porto spezzino l'enorme quantitativo di droga nascosta in un container proveniente dalla Repubblica Dominicana e diretto al porto di Valencia, sul quale era stato posto un sigillo falsificato.

La cocaina, nascosta in un carico di carta da macero, era suddivisa in dodici pacchi contenenti 359 panetti pronti per essere prelevati con il sistema del cosiddetto rip-off, consistente nel riporre la droga immediatamente dietro i portelloni del container, in modo da poter essere agevolmente prelevata dai trafficanti durante la sosta delle merci nelle aree portuali.

La sostanza è stata esaminata per avere la conferma dei sospetti ed è risultata essere cocaina di elevatissima qualità e purezza; i 412 chili sequestrati avrebbe fruttato sul mercato oltre 100 milioni di euro.

Già due anni fa sempre alla Spezia erano stati trovati e sequestrati 338 chili di cocaina nascosti all’interno di lastre di granito provenienti dal Brasile e altri sequestri ingenti sono stati eseguiti a Livorno.