Le quattro bombe (tre italiane, una inglese) ritrovate e fatte brillare
Le quattro bombe (tre italiane, una inglese) ritrovate e fatte brillare

La Spezia 31 ottobre 2020 -  Brutta sorpresa ieri nela frazione di Marola, per alcuni operai impegnati nella ristrutturazione di un’abitazione: in un sacco trovato nascosto nella canna fumaria, infatti, hanno trovato un piccolo arsenale, composto da un fucile, alcune munizioni e quattro bombe a mano. Con tutta probabilità residuati bellici dell’ultimo conflitto.

La presenza delle bombe a mano, a frammentazione, ha indotto alla massima cautela a causa della loro anzianità e dell’impossibilità, a prima vista, di valutare il rischio di un’esplosione accidentale. Si tratta di tre granate di fabbricazione italiana e di una di origine inglese.

Il fucile con le munizioni ritrovate

I carabinieri artificieri antisabotaggio di Genova hanno provveduto a rimuovere e far brillare in sicurezza gli ordigni.

Pur sempre meno frequenti, non sono rari, i casi di rinvenimento di armi occultate nelle case durante e subito dopo la seconda guerra mondiale.

Indagini sono in corso per risalire a chi possa avere a suo tempo nascosto le armi, visto che l’abitazione è stata oggetto di numerosi passaggi di proprietà. Finora chi l’ha occupata ha corso il rischio che il surriscaldamento della canna fumaria potesse causare l’esplosione accidentale delle bombe a mano.