Carabinieri
Carabinieri

La Spezia, 6 maggio 2021 – Accoltella un cliente dopo una prestazione sessuale, denunciata dai carabinieri una prostituta cinquantenne di origini dominicane, da diverso tempo residente alla Spezia. Una gazzella è infatti intervenuta in un condominio perché era stata segnalata la presenza di un giovane ferito e sanguinante. Arrivati sul posto, i carabinieri hanno rintracciato il ragazzo, un ventenne di origini nigeriane, che presentava una ferita alla spalla.

Il ragazzo ha spiegato che a ferirlo era stata una prostituta: dopo essersi recato nell’appartamento dove la donna riceve i clienti e contrattata una prestazione dietro il pagamento di 40 euro, allorché si era lamentato di non essere soddisfatto, era stato aggredito dalla donna che, brandendo un coltello da cucina, lo aveva colpito alla spalla, per poi spingerlo fuori, sulle scale.

Nel momento in cui i carabinieri, per compiere ulteriori accertamenti, hanno bussato alla porta e tentato di entrare, la donna, visto il suo ex cliente, ha tentato nuovamente di scagliarsi contro di lui, sempre impugnando il coltello, ed è stata però bloccata dai militari, che le hanno tolto e sequestrato sia l’arma utilizzata per infliggere le ferite, un coltello da cucina ancora sporco di sangue, con una lama di quattordici centimetri, che quella impugnata al momento dell’arrivo dei Carabinieri, un altro coltello da cucina con lama di dodici centimetri.

La donna è stata quindi denunciata alla Procura della Repubblica della Spezia, per lesioni personali aggravate e porto illegale di armi, mentre il giovane, per fortuna ferito in modo non grave, è stato medicato al pronto soccorso dell’ospedale della Spezia, cavandosela con una prognosi di pochi giorni.