Nuovo argine sul Vara, c’è l’accordo. Investimento da oltre un milione

Ceparana, l’opera metterà in sicurezza l’area dove sono presenti aziende e lo svincolo autostradale dell’A12

Nuovo argine sul Vara, c’è l’accordo. Investimento da oltre un milione
Nuovo argine sul Vara, c’è l’accordo. Investimento da oltre un milione

Via libera all’accordo tra Regione Liguria, Comune di Bolano e Commissario di Governo per la messa in sicurezza della sponda sinistra del Vara, nel tratto compreso tra il ponte di Ceparana e la confluenza del fiume Magra. Il finanziamento è di 600mila euro, a valere su fondi Pnrr: i lavori prevedono la costruzione di un argine in terra di circa 1,2 chilometri, oltre alle opere necessarie alla regimentazione delle acque alle spalle dell’opera. "Con questo finanziamento andiamo a dare una risposta concreta alle esigenze del territorio, dando un contributo sostanzioso alla continuazione di questo intervento di messa in sicurezza – commentano il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore regionale alla Difesa del suolo Giacomo Giampedrone –. Quest’opera consentirà la messa in sicurezza idraulica di una vasta zona della piana di Ceparana, un’area molto urbanizzata dove hanno sede tante aziende. Grazie alla gestione diretta da parte della struttura commissariale per il contrasto al dissesto idrogeologico la realizzazione dell’opera potrà essere seguita direttamente dalla Regione".

"Siamo soddisfatti per la conclusione positiva di un accordo tra diversi soggetti pubblici e privati – commenta il sindaco di Bolano Alberto Battilani –. I lavori consentiranno di mettere in sicurezza una parte importante della piana di Ceparana, che interessa diverse attività economiche, e l’area dove sono state realizzate le rampe di accesso e di uscita dall’autostrada". In base a quanto stabilito dall’accordo, al finanziamento di 600mila euro vanno sommati i circa 160mila euro già versati dalla Regione al Comune di Bolano e il contributo di circa 370mila euro di un’azienda del territorio, che portano la cifra complessiva dell’intervento a oltre un milione e centomila euro. Le amministrazioni interessate alla realizzazione individuato il Commissario di Governo quale soggetto attuatore, che si occuperà di curare la progettazione e l’esecuzione dei lavori. Questa gestione permetterà di realizzare l’opera nella sua interezza, evitando la suddivisione in lotti funzionali. La realizzazione dell’argine di Bolano rientra nell’elenco di interventi di prevenzione del rischio idrogeologico compresi nello schema d’accordo tra il Dipartimento della Protezione Civile e Regione Liguria, del valore complessivo di oltre 20,8 milioni di euro, finanziati tramite il Pnrr.

Matteo Marcello