La nave Magnaghi
La nave Magnaghi

La Spezia, 27 marzo 2018 - Lunedì mattina la nave idrografica "Ammiraglio Magnaghi", durante le fasi di uscita  dal porto di La Spezia per effettuare un’attività tecnico operativa finalizzata alla verifica dell’efficienza degli apparati di piattaforma e della strumentazione idrografica, è stata avvicinata da una imbarcazione privata, un gommone, con a bordo una troupe televisiva del programma “Le Iene”. Una manovra che alla Marina Militare proprio non è andata giù.

Sul gommone c'era la "Iena" Luigi Pelazza, impegnato in un servizio sulle acque contaminate presenti sulle navi militari. Alla troupe sono state sequestrate l'attrezzatura e il girato.

"Questa imbarcazione - si legge mnel comunicato della Marina Militare - ripetendo alcuni disdicevoli episodi recentemente accaduti sul territorio nazionale, con le sue manovre ha intralciato i movimenti dell’Unità. Tale anomalo comportamento nei confronti di una nave della forza armata che svolge compiti istituzionali per la difesa del Paese e la tutela della collettività ha messo a rischio la sicurezza della navigazione e la stessa incolumità degli occupanti del gommone. Di quanto accaduto sarà data informazione agli organi competenti per il vaglio nelle sedi opportune". Vale a dire che il caso finisce in Procura.

Non viene spiegato tuttavia il motivo di tale manovra.