La nona ’Run for children’. Alloro a Samuele Angelini

Oltre un migliaio i partecipanti tra atleti in gara e semplici appassionati. Dalla corsa un aiuto al reparto di Pediatria e Neonatologia del Sant’Andrea.

La nona ’Run for children’. Alloro a Samuele Angelini
La nona ’Run for children’. Alloro a Samuele Angelini

Moltissime persone ieri mattina hanno aiutato il reparto di Pediatria e Neonatologia dell’ospedale Sant’Andrea, partecipando alla Run for children, tradizionale corsa podistica organizzata dalla Spezia Marathon Dlf, in collaborazione col Comune, giunta alla nona edizione. Partiti da largo Fiorillo in una bella giornata di sole verso Molo Italia, i tanti atleti (più o meno in forma) si sono trovati a percorrere passeggiata Morin in direzione porto Mirabello per poi fare ritorno al Molo Italia dove è terminata la corsa podistica, un traguardo che è valso qualcosa, e non solo per chi concorreva per la gara podistica vera.

Un migliaio circa i partecipanti, troppo presto per fare i conti, ma di sicuro le magliette (gadget consegnato all’iscrizione) sono andate esaurite, così come le pettorine per gli amici a 4 zampe: una cinquantina di cani erano presenti con i compagni umani, alla Dog for Children, settima volta per questo tipo di kermesse. Davvero bello osservare cani di tutte le razze, dalla piccola taglia a quelli davvero grandi, passeggiare in allegria, nonostante il vento pungente. Comunque, oltre alla sezione amatoriale, anche il Campionato regionale master della Fidal, i 5 chilometri su strada, con l’assegnazione del titolo regionale assoluto.

Ad aggiudicarsi l’alloro, neanche a dirlo, per l’ennesima volta, Samuele Angelini, spezzino dell’Atletica Arcobaleno di Savona, pluricampione internazionale di triathlon con la squadra giovanile delle Fiamme Oro, nel tempo record di 14 minuti e 35 secondi; nella femminile ha vinto Irina Manic dell’Atletica Levante (premiata sul palco dal presidente del consiglio regionale Gianmarco Medusei) in 19’ e 28’’. Ognuno ha dato il proprio contributo, anche Europa park, che ha messo a disposizione 100 pass auto gratuiti nel parcheggio sotto a piazza Europa, oppure Kruk, main sponsor della Run for Children. Tutti si sono divertiti, sapevano cosa stavano facendo e perché, un’occasione per focalizzare l’attenzione sui più piccoli, cercando di rimpinguare quel ‘bottino’ che, nelle otto edizioni precedenti, ha permesso di raccogliere la cifra record di 50mila euro. In questi giorni poi, sapremo da La Spezia Marathon, fin dove è arrivata adesso l’asticella.

Marco Magi