Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
24 giu 2022

’In nome della madre’ di Erri De Luca fil rouge del festival Musica & suoni

La XXII edizione della kermesse prende il via domani in centro tra note, arti performative e installazioni

24 giu 2022
Eva Strozzi, la sindaca Cristina Ponzanelli e Stefania Nardi hanno presentato la manifestazione ieri mattina in municipio
Eva Strozzi, la sindaca Cristina Ponzanelli e Stefania Nardi hanno presentato la manifestazione ieri mattina in municipio
Eva Strozzi, la sindaca Cristina Ponzanelli e Stefania Nardi hanno presentato la manifestazione ieri mattina in municipio
Eva Strozzi, la sindaca Cristina Ponzanelli e Stefania Nardi hanno presentato la manifestazione ieri mattina in municipio
Eva Strozzi, la sindaca Cristina Ponzanelli e Stefania Nardi hanno presentato la manifestazione ieri mattina in municipio
Eva Strozzi, la sindaca Cristina Ponzanelli e Stefania Nardi hanno presentato la manifestazione ieri mattina in municipio

In nome della madre. Quest’anno sarà il celebre romanzo di Erri De Luca a fare da filo conduttore nella XXII edizione del festival Musica e Suoni organizzato dall’associazione A. Bianchi. A partire da domani sera – con inaugurazione fissata alle 18,30 in piazza Matteotti - la città assumerà le vesti di un vero e proprio cantiere creativo in cui si mescoleranno musica, arti figurative, performative e installazioni. Un appuntamento imperdibile quello che si svolgerà questo fine settimana a Sarzana e che, sulla scia del successo dello scorso anno – quando si era deciso di ispirarsi a Oceano Mare di Alessandro Baricco – torna a puntare su un’opera letteraria.

"Quello di Erri De Luca è un romanzo di rara bellezza e che sa emozionare – ha spiegato Stefania Nardi – . Tratta di un tema sacro, quello della natività, ma finalmente raccontato dal punto di vista della madre, Miriam. Il romanzo è diviso in quattro stanze distinte e ciascun artista ha scelto di ispirarsi a quella che riteneva più affine a sé stesso". Saranno 36 gli artisti locali noti e emergenti a prendere parte al festival: 6 artisti figurativi e visivi, 4 artisti di installazioni site specific e 26 artisti tra performativi e musicali. Con un totale di 19 opere prime realizzate e 77 esibizioni complessive. "Di particolare rilievo – ha proseguito Eva Strozzi -sarà l’incontro divulgativo della domenica mattina che si svolgerà 11,30 nell’atrio di palazzo Roderio. Lì, Benedetto Marchese, dialogherà con tutti gli artisti che saranno chiamati a raccontare il processo creativo che li ha condotti a partire dal romanzo, alla realizzazione della loro opera".

Tra piazza Matteotti, piazza Luni, via Bertoloni e via Mazzini, undici atri dei più prestigiosi palazzi storici del centro cittadino ospiteranno le opere e le performance degli artisti ed il percorso sarà allestito con scenografia dedicata ad ispirazione ed evocazione del romanzo. Gli atri interessati dal festival Musica e Suoni saranno nel dettaglio quelli di palazzo Roderio, palazzo Dentoni, palazzo Fiori, palazzo Parentucelli, palazzo Remedi, palazzo Fontana, palazzo Podestà Lucciardi, palazzo Bonaparte, palazzo Magni Griffi, palazzo Picedi Benettini e palazzo Sartori. A chiudere la rassegna la performance fissata per domenica sera, alle 21,30 in piazza Matteotti in cui la voce narrante di Valentina Bertoni sarà accompagnata da Alessandro Piccioli (synth e percussioni) e dai danzatori Edoardo Boriani e Lidia Luciani. Si ricorda che tutte le iniziative che fanno parte di Musica e Suoni saranno libere e gratuite.

Elena Sacchelli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?