Il ’Montale’ al biologo Toso

Sarà premiato al Carlo Felice per i suoi studi e le sperimentazioni musicali

Il ’Montale’ al biologo Toso

Il musicista e biologo molecolare Emiliano Toso riceverà il ’Montale fuori di casa’

Negli ultimi anni sono stati portati a termine preziosi studi che testimoniano in modo profondo i benefici dell’ascolto della musica a tutti i livelli del nostro corpo, dimostrando le dinamiche cerebrali che portano al piacere dell’ascolto, i corrispondenti effetti a livello biochimico e biofisico e i relativi benefici a livello terapeutico. Ed è per dare risposta a questo meraviglioso mistero che collega la musica al nostro stato di benessere, che Emiliano Toso, forte dei suoi studi ha iniziato a comporre al pianoforte. A Toso, musicista, pianista compositore e biologo molecolare, venerdì alle 16.30, nell’auditorium ‘Eugenio Montale’ del Teatro Carlo Felice di Genova – in collaborazione con la Fondazione del Teatro Carlo Felice e con il patrocinio della Regione Liguria – verrà assegnato il ‘Premio Montale Fuori di Casa’ per la Sezione Musica.

Il pomeriggio, coordinato da Alice Lorgna, inizierà con i saluti del sovrintendente del Teatro Carlo Felice Claudio Orazi, a cui seguiranno quelli dell’avvocato Alberto Montale, nipote della professoressa Bianca Montale scomparsa nel 2023, e che mai ha fatto mancare la sua presenza agli eventi del Premio, che negli anni si sono svolti a Genova. Il premio intende ricordare il profondo amore e la passione che il premio Nobel genovese ha sempre nutrito per la musica, il canto (fu lui stesso baritono) e la danza, di cui fu grande conoscitore e critico musicale. Dopo un focus del professor Stefano Verdino su ‘Montale e la musica’, prenderanno la parola per introdurre il premio la vicepresidente Barbara Sussi. Secondo la presidente del Premio, Adriana Beverini "la dimensione sonora della musica del maestro Toso, è poeticamente orientata alla ricerca di ampi spazi e all’universalità, nella quale la mente dell’ascoltatore è libera di vagare; è la sua una musica che ha il dono superiore di collegare le anime in un’unica vibrazione. Come biologo molecolare Toso ben conosce la danza delle 50mila miliardi di cellule viventi che abitano il nostro corpo, che si muovono con noi, che nascono, muoiono, comunicano, vibrano, suonano, provano emozioni". A Emiliano Toso verrà donata una ‘Nina for the dogs’, cagnolina di design made in Italy di Angela Resina. "Sono onorato – dice Toso – di essere stato selezionato a ritirare questo importante riconoscimento".

Marco Magi