Dalla fabbrica al porto. Nuovi progetti formativi per profili più qualificati

Scuola nazionale trasporti ha elaborato un programma specifico per la filiera. Nell’ultimo triennio perfezionate 146 assunzioni di giovani in cerca di lavoro.

Dalla fabbrica al porto. Nuovi progetti formativi per profili più qualificati
Dalla fabbrica al porto. Nuovi progetti formativi per profili più qualificati

Scuola nazionale trasporti e logistica, nell’ambito dell’ambizioso progetto di ottimizzazione del processo ‘dalla fabbrica al porto’, ha predisposto un programma di formazione mirato a sviluppare e integrare nuove figure professionali nel settore dell’economia del mare. Il progetto è concepito per mettere in evidenza l’importanza di una catena di competenze specializzate che lavorano sinergicamente per garantire un flusso operativo efficiente e affidabile. Senza alcun impegno preventivo necessario, le imprese potranno disporre, nel breve-medio periodo, di profili formati e qualificati, pronti per essere inseriti in azienda tramite stage, tirocini, od altre forme contrattuali di lavoro subordinato. Le figure individuate sono: tecnico delle spedizioni marittime, operatore logistico specializzato in scorta tecnica, operatore polivalente terminal portuale, tecnico doganalista e logistic manager. Nell’ultimo triennio Scuola nazionale trasporti e logistica (in foto il presidente Piergino Scardigli) ha insistito sulla realizzazione di progetti formativi rivolti a giovani in cerca di lavoro, con un approccio direttamente orientato ai piani di sviluppo e di crescita da parte delle imprese. I soli progetti assunzionali hanno portato alla realizzazione di oltre 10mila ore di formazione, con il coinvolgimento di oltre 180 allievi e 146 assunzioni dirette già avvenute in azienda.