Cabaret e varietà con Trac. Circo galleggiante sold out. E nel weekend ’Incognito’

Mimo, acrobazie, musica e meraviglia sotto lo chapiteau allestito al Pin. Venerdì, sabato e domenica lo show di Magik Fabrik a partire dalle 18.30.

Cabaret e varietà con Trac. Circo galleggiante sold out. E nel weekend ’Incognito’
Cabaret e varietà con Trac. Circo galleggiante sold out. E nel weekend ’Incognito’

Immaginato la scorsa estate e messo in opera in tempi rapidissimi, ‘Trac Festival’ è alla sua prima edizione. Una manifestazione tra teatro, ricerca, arte e circo appena nata e sviluppata in brevissimo tempo, che ha già registrato sette sold out per i suoi primi appuntamenti in programma. Les Rois Vagabonds hanno inaugurato lo chapiteau al Pin (dopo il vernissage al Teatro Civico con ‘Toren’) con il tutto esaurito del loro spettacolo ‘Concerto pour deux clown’, fra mimo, acrobazie, musica e meraviglia. Anche lo spettacolo di Circo galleggiante - ‘CabaretVarietà’, cabaret di circo (e non solo), previsto per domani è già al completo. E pure i sei workshop di formazione sono al momento già quasi tutti al completo. Sicuramente da non perdere, venerdì, sabato e domenica alle 18.30, lo show di Magik Fabrik ‘Incognito’. È la storia di due sciocchi sporchi e senza un soldo. Strani, guardano il mondo che passa con i loro occhi storti, ‘in incognito’. E dato che ci siamo un po’ tutti, ne trarranno il massimo! Burberi e allo stesso tempo amanti del divertimento, sciocchi ma astuti, senza rispetto per l’autorità o le convenzioni sociali, amano rompere l’insopportabile monotonia della vita! La compagnia francese Magik Fabrik è specializzata nel teatro fisico e nell’arte del clown da oltre 15 anni con oltre 500 spettacoli alle spalle in strada, festival e teatri di Francia, Belgio, Spagna, Italia e Giappone. Il duo nasce nel 2005 dal sodalizio artistico di Alice Wood e Romain Ozenne. La loro complicità li porta naturalmente a produrre spettacoli che creino un universo rarefatto di umorismo e poesia attraverso i linguaggi del teatro fisico e del clown. I personaggi insoliti, accattivanti per la loro goffaggine, si muovono in un universo poetico costruito a loro misura.

Lo chapiteau di Trac Festival – una manifestazione del Comune della Spezia e Teatro Civico della Spezia che si avvale della collaborazione di Artificio23 – fino a febbraio, sarà un polo vitale contenitore e generatore di proposte per esplorare nuovi linguaggi espressivi, solitamente meno accessibili e conosciuti al pubblico, il tutto a cura delle più prestigiose realtà del panorama europeo contemporaneo. Uno chapiteau, dal nome con cui viene solitamente indicato il tendone posto sopra la pista del circo. Delle prossime tappe, intanto, ricordiamo il 13 gennaio alle 21 Enrico Bonavera con ‘Alichin di Malebolge’, spettacolo di e con Enrico Bonavera e la regia di Christian Zecca; poi il 24 gennaio, alla stessa ora, una serata, due spettacoli di mano a mano con il Cirque de la Guirlande a proporre ‘Lueur’ e con il Circ Pistolet con ‘Without feet on the ground’. Biglietti in vendita anche sulla piattaforma online Vivaticket.

Marco Magi