Un "Asso" per lezioni di soccorso

Il progetto "Asso" della Federazione regionale delle Misericordie della Toscana forma studenti di ogni grado al soccorso e all'uso del defibrillatore. A Grosseto, 71 ragazzi del Liceo Rosmini parteciperanno a una mattinata di formazione.

Un "Asso" per lezioni di soccorso
Un "Asso" per lezioni di soccorso

Una "scuola" di soccorso per gli studenti e le studentesse di ogni grado, dalle elementari alle superiori, che culmina con un corso avanzato di formazione all’uso del defibrillatore, riservato agli studenti dell’ultimo anno di superiori.

E’ il progetto "Asso" (acronimo di A Scuola di Soccorso), promosso dalla Federazione regionale delle Misericordie della Toscana, che in meno di sei anni di vita ha già formato oltre 137mila studenti in tutta la regione.

Oggi il progetto "Asso" farà tappa a Grosseto, al Liceo statale "Rosmini", con una mattinata di formazione che vedrà coinvolti 71 ragazzi e ragazze dell’istituto.

L’incontro di presentazione territoriale del progetto, che avrà il supporto dei volontari e volontarie della Misericordia di Grosseto, si svolgerà dalle 9.45 nella palestra della Cittadella dello studente, con accesso da via Scopetani.

All’appuntamento saranno presenti la referente regionale del progetto Benedetta Ferreri, la responsabile del Coordinamento e delegato zonale alla formazione del Coordinamento Misericordie grossetane Maria Grazia Raffi, il vice governatore e referente alla formazione della Misericordia di Grosseto Luca Andreucci, la referente del progetto "Asso" per la Misericordia di Grosseto Laura Bianconi, la dirigente scolastica del liceo "Rosmini" Gloria Lamioni (nella foto), la referente scolastica del progetto "Asso" locale Patrizia Borracelli, il consigliere provinciale Valentino Bisconti.