Truffe agli anziani a Grosseto: consigli per prevenirle

Incontro a Grosseto per discutere di come riconoscere e difendersi dalle truffe. Interverranno esperti del settore, tra cui rappresentanti delle forze dell'ordine, per fornire informazioni e sensibilizzare contro il fenomeno.

Truffe agli anziani. I consigli per prevenirle

Truffe agli anziani. I consigli per prevenirle

Come risconoscere un tentativo di truffa e, quindi, come difendersi. Si parlerà di questo, con l’aiuto di esperti, domani alle 9.30 nella sede di Coldiretti in via Roccastrada, a Grosseto, per un incontro nell’ambito di "Over to over – Rafforzare la rete di auto-aiuto per attenuare l’isolamento e la fragilità e per prevenire le truffe agli anziani".

Il progetto, promosso dal ministero dell’Interno, realizzato grazie all’integrazione del lavoro di Prefettura, Comune di Grosseto, Coeso Società della Salute, con la collaborazione delle Forze dell’ordine, della Asl e della società Simurg Ricerche, è finalizzato a fornire informazioni e sensibilizzare contro il fenomeno delle truffe e, al contempo, raccogliere dati utili per avere una mappatura di quanto accade sul territorio. Tanti i temi al centro dell’incontro: l’inquadramento giuridico delle truffe, le principali forme di truffa e le buone prassi di difesa e prevenzione, ma anche un focus sulle truffe online e cautele da adottare e gli aspetti psicologici della truffa e la denuncia.

Dopo i saluti di Simone Castelli, presidente di Coldiretti Grosseto, e Domenico Tocchi, presidente associazione Pensionati Coldiretti, ci saranno gli interventi di Sara Minozzi, assessore alle Politiche sociali del Comune di Grosseto, Tania Barbi, direttrice di Coeso Società della Salute, Flavia Martino, psicologa per Simurg Ricerche, Matteo Orefice, tenente colonnello dell’Arma dei Carabinieri.

Modera Milena Sanna (nella foto), direttore di Coldiretti Grosseto, mentre le conclusioni saranno affidate a Simone Castelli.