"Non accettiamo lezioni morali da Galli"

MANCIANO La segreteria provinciale del Pd si è riunita e oltre che affrontare i temi della politica nazionale e quindi analizzare...

"Non accettiamo lezioni morali da Galli"
"Non accettiamo lezioni morali da Galli"

La segreteria provinciale del Pd si è riunita e oltre che affrontare i temi della politica nazionale e quindi analizzare le conseguenze prodotte dalla manovra del governo Meloni sulla Regione Toscana e sulle comunità periferiche come quella della provincia di Grosseto, si è parlato anche della situazione politica di Manciano che hanno portato alla revoca delle deleghe della Vicesindaca Valeria Bruni. "Considerando che siamo stati tirati in causa – dicono dalla Segreteria provinciale del Pd Grosseto – dall’assessore Marco Galli (nella foto) riteniamo necessario fare chiarezza: fino a che Lui siederà in consiglio comunale accanto a Fratelli d’Italia qualsiasi dialogo politico non è ben accetto. Non accettiamo da lui nessuna lezione morale". Poi proseguono: "Dovrebbe essere la sua coscienza – proseguono dalla segreteria del Pd – nel rispetto in primis di sé stesso, a portarlo alle dimissioni immediate visto il radicale sbilanciamento a destra della giunta di cui fa parte. La crisi della maggioranza e la revoca delle deleghe di Valeria Bruni riguarda solo esclusivamente l’amministrazione di Manciano. Invitiamo quindi il sindaco Morini ad assumersi tutte le responsabilità delle proprie scelte. Assistere a letture di chat private del partito democratico, strumentalizzate dalla maggioranza per giustificare le proprie decisioni, è la dimostrazione di quanto la politica sia caduta in basso in un paese che una volta era all’avanguardia dell’intera provincia". Poi conclude: "Con fiducia guardiamo al futuro e sosteniamo il faticoso lavoro che sta portando avanti il segretario Giomarelli al quale esprimiamo il nostro totale supporto per costruire un’alternativa valida per le prossime elezioni amministrative".