Museo diffuso dell’Olivastra a Seggiano: lavori da 450mila euro in appalto

Il Comune di Seggiano ha deciso di ristrutturare ed ampliare il Museo diffuso dell’Olivastra e della Terra con un grande progetto da 450mila euro. Grazie ad un progetto di rigenerazione urbana, l’Amministrazione ha intrapreso da tempo un progetto di valorizzazione delle risorse locali tramite il riuso e la riqualificazione del patrimonio edilizio esistente e dei connessi spazi pubblici che ha portato alla formulazione di un progetto di museo diffuso, il Museo della Terra e dell’Olivastra di Seggiano, organizzato al fine di legare il destino dei luoghi storici più significativi del territorio comunale nonché di recuperare il contesto urbano e sociale di Seggiano. Alla Regione è stato assegnato un contributo a favore dei Comuni per investimenti finalizzati anche a interventi di rigenerazione urbana. Il Comune ha deciso di partecipare al bando per assegnazione di contributi per interventi di rigenerazione urbana. A Seggiano toccheranno 513mila euro di contributo. Oltre tale denaro il comune amiatino è beneficiario di 185mila euro del Fondo di Salvaguardia per l’annualità 2022 e l’utilizzo delle risorse assegnate nell’annualità 2021 in favore del progetto 2022. Con questo denaro a disposizione è stata predisposta una gara, una procedura aperta per l’affidamento congiunto della redazione del progetto esecutivo e dei lavori di rigenerazione urbana. Saranno oggetto di intervento la Torre dell’Acqua, Oleoteca (ex Mps) e l’ex Municipio (Museo immersivo). Nella Torre dell’Acqua sranno realizzate due scale, nuovi ingressi, lavori edili, strutturali e di impiantistica, nuovi infissi. E’ prevista anche una razionalizzazione degli spazi in uso ad AdF e l’illuminazione della vasca d’acqua, oltre alla realizzazione dell’intervento artistico permanente di Gianandrea Gazzola: l’impianto sonoro per il rumore dell’acqua, le "paratie", delle ante ribalta con specchi orientabili poste esternamente agli infissi perimetrali. Nell’ex Municipio e nell’Oleoteca ci sarà il risanamento intonaci interni. L’importo complessivo dell’appalto è di 450mila euro.