Il "Manciano street music festival". Sono i tre giorni delle "bande"

Da domani a domenica nelle vie del borgo suonano i gruppi provenienti da Francia, Spagna e Italia

Il "Manciano street music festival". Sono i tre giorni delle "bande"

Il "Manciano street music festival". Sono i tre giorni delle "bande"

Si apre la quattordicesima edizione del Manciano street music festival, la kermesse organizzata dall’associazione musicale culturale "Diego Chiti".

Domani, sabato e domenica il borgo sarà invaso da street band provenienti da Francia, Spagna e Italia per far ballare e divertire i presenti. Le esibizioni saranno gratuite e dureranno per tutta la giornata, con nove band che suoneranno nei tre giorni di festival: dalla Spagna arrivano la Always drinking marching band e la Bulbalkan; dalla Francia La Marmaille, mentre dall’Italia, oltre alla Magicaboola brass band, ci saranno la Royal highland company, la Over soul street band, Miwa e i suoi componenti street band, Le Swingeresse e la Roaring Emily jazz band.

Domani il programma si apre alle 19 con la street parade che vedrà esibirsi la Always drinking marching band, la Bulbalkan, la Magicaboola brass band e la Royal highland company pipes and drums. Alle 22 in piazza della Rampa chiuderanno la serata Le Swingeresse.

Domani alle 11 la street parade partirà dall’area mercato di via Martiri della libertà con Always drinking marching band, Bulbalkan, La Marmaille, Over soul street band, Roaring Emily jazz band. Alle 18 la street parade, con le stesse band, si sposterà in via Marsala, in piazza della Rampa alle Muretta, mentre alle 22 il concerto finale con tutte le band si sposterà sul palco centrale di Piazza della Rampa.

Domenica, invece, si parte alle 11 con la street parade di via Marsala con Always drinking marching band, Bulbalkan, La Marmaille, Roaring Emily jazz band, Miwa e i suoi componenti. Dalle 18 le band si sposteranno in via Marsala, a piazza della Rampa e alle Muretta, per poi concludere con il concerto finale in piazza della Rampa.

Domani e sabato ci sarà il Ristofestival: dalle 19 apre il percorso gastronomico in collaborazione con il ristorante La Filanda, la trattoria Il Rifugio, la trattoria Da Paolino, la macelleria La Imperiale, l’osteria L’Orologio, l’enoteca PiVù e la gelateria Belvedere, che permette di gustare le specialità dei locali aderenti, scegliendo un piatto o creando il proprio menu completo.

Tra le novità di quest’anno anche l’iniziativa "Alza il volume", organizzata dall’associazione "Diego Chiti" in collaborazione con il progetto "Un libro per te". Durante il festival, accanto al gazebo principale, i visitatori troveranno uno scaffale con volumi di vario genere che potranno prendere in regalo.