Toscana, musei e teatri più vicini: un biglietto dà diritto a uno sconto

I visitatori del Museo archeologico, del museo di San Marco dei cenacoli e delle Ville e giardini medicei potranno avere un biglietto ridotto allo spettacolo di Bob Wilson al Teatro della Pergola. Al via una collaborazione tra la Fondazione Teatro della Toscana e la Direzione regionale musei della Toscana per la promozione culturale di spettacoli e iniziative

Biglietto (foto di repertorio)

Biglietto (foto di repertorio)

Firenze, 3 maggio 2024 -Solo pochi passi separano il Teatro della Pergola da alcuni dei più prestigiosi musei statali fiorentini, ma ancora più vicine e affini sono le molteplici corrispondenze e rimandi culturali tra arti figurative e arti della scena che il pubblico può cogliere tra le sale dei musei e la visione degli spettacoli teatrali. Per questo e grazie alla collaborazione della Fondazione Teatro della Toscana con la Direzione regionale musei della Toscana del Ministero della Cultura, in occasione della prima mondiale dello spettacolo di Bob Wilson “Pessoa – Since I’ve been me"  i visitatori del Museo archeologico nazionale di Firenze, del Museo di San Marco dei cenacoli e delle Ville e giardini medicei potranno avere un biglietto ridotto speciale le recite di venerdì 3, sabato 4, martedì 7, mercoledì 8, giovedì 9, venerdì 10, sabato 11 maggio, presentando alla cassa del teatro il biglietto dei musei a pagamento valido dal 3 all'11 maggio o acquistandolo direttamente con il QR code e il codice riservato esposto e valido anche nei cenacoli e nelle Ville e giardini medicei sempre a ingresso gratuito. La riduzione è prevista anche per il biglietto di domenica 5 maggio che è gratuito in tutti i musei statali per l'iniziativa ministeriale della "Domenica al museo". I biglietti dei musei statali sono acquistabili oltre che presso le biglietterie fisiche, anche online oppure al chiamando al numero di Firenze Musei 055 294883 o presso il punto vendita Opera Your Preview in via Por Santa Maria. La Fondazione Teatro della Toscana opera sui principi di un Teatro d’Arte orientato ai Giovani con un costante sguardo all’Europa e che ha nella Lingua Italiana la materia prima del suo agire intorno ai temi di Arte Scienza Educazione/Formazione Ambiente per la formazione di un attore “artigiano di una tradizione vivente” e ritiene da sempre fondamentale stringere rapporti con le principali istituzioni culturali del territorio per mettere in atto collaborazioni sinergiche e raggiungere un pubblico più ampio possibile. La Direzione regionale musei della Toscana del Ministero della Cultura, che condivide le finalità di valorizzazione delle risorse tangibili e intangibili realizzate e conservate nel territorio di riferimento, ha accolto con grande favore la proposta di collaborazione per incentivare la circuitazione dei pubblici tra le diverse realtà culturali di Firenze con i progetti e le iniziative che entrambe le istituzioni presenteranno e promuoveranno. Lo spettacolo di Bob Wilson che inaugura questa partnership è particolarmente significativo e straordinariamente adatto a pubblici e visitatori provenienti da tutto il mondo perché multilingue, italiano, portoghese, francese, inglese, con sovratitoli in italiano, e interpretato  da un cast internazionale con Maria de Medeiros, portoghese, volto conosciutissimo di cinema e teatro; brasiliano è Rodrigo Ferreira, franco-brasiliana Janaína Suaudeau; francese di radici africane Aline Belibi; italiana (e proveniente dalla Scuola ‘Orazio Costa’ della Pergola) Sofia Menci, italiano di lunga residenza francese Gianfranco Poddighe, italo-albanese Klaus Martini.

 

Maurizio Costanzo

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro