MAURIZIO COSTANZO
Cultura e spettacoli

Uffizi, entrano nelle collezioni due dipinti di Francesco Hayez e uno di Giuseppe Bezzuoli

Il museo ha appena acquistato il Ritratto di Lorenzo Bartolini dell’artista fiorentino, il Nudo accademico in atto di disegnare e la Barca con i Greci fuggitivi dalla strage di Sciò del maestro milanese

Hayez, Barca con i Greci fuggitivi dalla strage di Sciò

Hayez, Barca con i Greci fuggitivi dalla strage di Sciò

Firenze, 18 ottobre 2023 - Nuove preziose opere d'arte entrano nelle collezioni delle Gallerie degli Uffizi. Si tratta di due dipinti di Francesco Hayez e uno di Giuseppe Bezzuoli. Di quest'ultimo il museo ha acquistato il Ritratto di Lorenzo Bartolini, del maestro milanese il Nudo accademico in atto di disegnare e la Barca con i Greci fuggitivi dalla strage di Sciò. Il ritratto del Bezzuoli, presentato dall'artista all'esposizione annuale di pittura della Regia Accademia di Belle Arti di Firenze (1825), raffigura uno dei più celebri scultori dell'Ottocento italiano, Lorenzo Bartolini (Savignano 1777 - Firenze 1850), coetaneo ed amico del pittore, di cui la Galleria d'arte moderna di Palazzo Pitti possiede alcuni capolavori.

Uffizi, entrano nelle collezioni due dipinti di Francesco Hayez e uno di Giuseppe Bezzuoli

La tela, si spiega dagli Uffizi, «oltre ad essere un notevole esempio della ritrattistica di Giuseppe Bezzuoli, genere nel quale il pittore eccelleva, offre anche una preziosa testimonianza del legame umano ed intellettuale tra due dei maggiori artisti italiani del tempo». Quanto alle due opere di Hayez costituiscono «un importante incremento per le collezioni della Galleria d'arte moderna di Palazzo Pitti, dopo il recente acquisto del Ritratto del Conte Arese in carcere (1828). Così in pochi mesi gli Uffizi hanno raddoppiato (da tre a sei dipinti) il numero delle opere dell'artista, ritenuto a tutti gli effetti uno dei maggiori pittori dell'Ottocento italiano ed europeo». In attesa di essere esposta a Pitti La Barca con i Greci fuggitivi dalla strage di Sciò è stata mandata a Torino per la mostra Hayez e l'officina del pittore romantico alla Galleria Civica d'Arte Moderna e Contemporanea fino al 1 aprile 2024.

"Questi tre acquisti rafforzano ulteriormente la sezione dedicata al Romanticismo italiano della Galleria d'arte moderna di Palazzo Pitti, che negli ultimi anni è stata accresciuta in maniera notevole”, afferma il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt rilevando come il soggetto de La Barca con i Greci fuggitivi dalla strage di Sciò, con “l'atroce attacco a sorpresa sferrato agli abitanti dell'isola di Sciò da parte dell'esercito ottomano il Venerdì Santo del 1822, con l'indiscriminato assassinio di decine di migliaia di donne, bambini, civili, è purtroppo di nuovo di agghiacciante e dolorosa attualità, e ci fa vedere, in ogni tempo, la crudeltà della guerra, la disumanità di ogni atto di terrorismo”.

Maurizio Costanzo