Firenze, 15 giugno 2021 - Presentato il video del brano “Canto popolare” del cantautore Riccardo Azzurri. Un progetto che sarà proiettato nei teatri e all’aperto, nel corso dell’estate, per tenere vivo il ricordo e soprattutto sensibilizzare i giovani contro la violenza.

“Il soggetto del progetto sarebbe stato adatto ad un 25 Aprile per le tematiche affrontate. Riccardo Azzurri, cantautore fiorentino di grande esperienza – spiega la vice presidente del Consiglio comunale Maria Federica Giuliani – si è voluto cimentare in una nuova esperienza, dopo averci regalato la canzone “Firenze Madre”. “Canto popolare” è un progetto che nasce dal profondo del cuore, una storia d’amore che però vuole raccontare qualcosa di più, vuole far tesoro della memoria. Chi ci tramandava la nostra Storia piano piano va a sparire. È importante – prosegue la vice presidente Giuliani – coltivare la memoria”.

“Il video racconta di Bianca, diciassettenne, che si innamora di Vasco, suo coetaneo nativo di Pistoia. I due ragazzi – spiega Riccardo azzurri – si amano con tutta la freschezza e il candore di quell’età. Correva l’anno 1944, e l’amore di tutti, così come l’amore di Bianca e Vasco, fu costretto a misurarsi con la guerra. Anche Vasco, come tanti suoi coetanei, allora, decise di non rimanere con le mani in mano di fronte all’invasore e si unì ai partigiani. Bianca non reagì positivamente a tale decisione, pianse, lo pregò di non andare ma Vasco aveva deciso; vi fu uno scambio di anelli, due fedi. Il giovane promise alla sua ragazza che quei due anelli, un giorno, si sarebbero riuniti e loro due avrebbero trascorso le loro vite insieme. Si salutarono e non si rividero più. Vasco venne fucilato dai Tedeschi in una cascina sulle montagne Pistoiesi durante un rastrellamento. Tanto mi ha colpito questa storia che, nonostante lo scarno racconto di Bianca, ho voluto scrivere una canzone che ho intitolato: “Canto popolare”. La storia di Bianca e Vasco è nata durante la II Guerra Mondiale: insana e tremenda incubatrice. Cantando l’amore in tempo di guerra non dovremmo fare altro che mettere in risalto lo splendore del primo contro, l’orrore della seconda. Il progetto che ho in mente e che vorrei condividere con le istituzioni, ANPI, Regione Toscana, Comune di Firenze, riguarda la memoria di ciò che è stato e che, per i tanti anni trascorsi, sta perdendo i suoi diretti protagonisti”.

Il video è stato interpretato da Sergio Forconi, Giovanni Lepri, Rossella Mugnai e molte comparse ed ha come protagonisti un’anziana signora in carrozzina ripresa di spalle, due giovani che impersonano Bianca e Vasco diciassettenni, i giovani Jamiro Ferrati e Vittoria di Lorenzo. La regia del video è di Giancarlo Gulisano.