Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
18 mag 2022

"Vicino all’asilo c’è una giungla Pericolosa oltre che indecorosa"

Gli abitanti di Sesto e di Calenzano coalizzati contro il cantiere per il collettore di Settimello

18 mag 2022
sandra nistri
Cronaca
Paolo Bruschini portavoce di un gruppo di genitori e residenti di Padule
Paolo Bruschini portavoce di un gruppo di genitori e residenti di Padule
Paolo Bruschini portavoce di un gruppo di genitori e residenti di Padule
Paolo Bruschini portavoce di un gruppo di genitori e residenti di Padule
Paolo Bruschini portavoce di un gruppo di genitori e residenti di Padule
Paolo Bruschini portavoce di un gruppo di genitori e residenti di Padule

di Sandra Nistri

Il ‘verde’ è decisamente lussureggiante, con erba alta un metro e alcune transenne letteralmente annegate sotto il manto vegetale. Non accade però in una giungla ma in un contesto cittadino, l’area di viale Togliatti, zona Padule sul territorio sestese, a pochi metri da condomini e anche da un asilo. Uno scenario che non è da addebitare in questo al Comune di Sesto ma a un cantiere in atto da tempo sul territorio calenzanese, quello per il collettore fognario di Settimello, che sta provocando disagi a chi abita in zona: "Da quando i lavori sono iniziati nel parco della Resistenza a Sesto per poi proseguire su Calenzano – dice Paolo Bruschini portavoce di un gruppo di genitori e residenti di Padule - via via che gli scavi proseguono la terra viene portata, per un’opera di sistemazione collegata al progetto, lungo la Gora dell’Acqualunga che in viale Togliatti è in un tratto vicinissimo al nido Il gatto e la volpe e le sponde sono state anche rialzate. Il tutto è recintato perché si tratta di un’area di cantiere ma l’erba ormai ha raggiunto altezze incredibili. Fra l’altro, a parte la questione di decoro visto che siamo in un’area densamente abitata, il timore di chi ha bambini piccoli è che nell’erba alcuni animali possano trovare un perfetto habitat: certo non ci aspettiamo animali feroci ma questo stato in un posto vicino a dove bambini giocano non è piacevole. In più, vicino al capolinea del 28, ci sono una serie di copertoni messi probabilmente per consentire il passaggio dei mezzi di cantiere che ora stanno sprofondando". Il problema – prosegue Bruschini – "con la richiesta del taglio dell’erba è stato più volte segnalato all’Urp del Comune di Calenzano e io ho parlato personalmente due volte con un tecnico ma non è accaduto niente. Personalmente mi sono rivolto anche alla polizia municipale di Sesto per sapere se potessero agire in qualche modo ma dato che il committente è Calenzano la ripulitura deve partire da loro". Intanto dall’amministrazione calenzanese arriva una prima rassicurazione: "Abbiamo sollecitato la ditta che sta lavorando a intervenire per il taglio dell’erba" – dice infatti il vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici Alberto Giusti.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?