Tramvia, il progetto di fattibilità. Confermato il tracciato del 2021

La giunta dà il via libera tecnico economico alla linea 2.2. Si passa ora alla pianificazione. esecutiva e definitiva .

Tramvia, il progetto di fattibilità. Confermato il tracciato del 2021

Tramvia, il progetto di fattibilità. Confermato il tracciato del 2021

Via libera della giunta comunale, per quanto di propria competenza, al progetto di fattibilità tecnico economica della linea tramviaria 2.2 Aeroporto - Sesto Fiorentino. L’approvazione arriva dopo una lunga serie di atti che hanno portato anche ad una variazione del percorso rispetto a quello previsto inizialmente con la scelta del passaggio lungo via della Pace e il conseguente spostamento del deposito, inizialmente previsto all’interno del polo scientifico e tecnologico, nell’area dell’ex canile confinante con il Centro di meccanizzazione delle Poste.

Il tracciato previsto è quello già annunciato nel 2021 che aveva suscitato polemiche per la mancanza di fermate all’interno del campus universitario ad eccezione di quella del Liceo Agnoletti e che dovrebbe mettere in comunicazione anche una serie di punti e ‘servizi’ nevralgici: da Peretola la linea farà un tratto interno lungo viale XI agosto arriverà a Castello dove girerà costeggiando la ferrovia trovando poi l’ex canile, dove appunto sarà realizzato il deposito, attraverserà quindi via Pasolini arrivando nella fascia di territorio oggi non urbanizzata fra via Pasolini e via della Pace per poi arrivare alla fermata del nuovo liceo Agnoletti nel campus ed entrare infine, con una sorta di inversione a U in via Neruda. Resterebbero poi gli ultimi chilometri, quelli necessari per portare il tram nel centro di Sesto, in piazza Lavagnini dove dovrebbe essere realizzato il capolinea (presenti fra l’altro nella progettazione) cui il Comune di Sesto punta fortemente anche perché una linea limitata all’area di viale dei Mille non darebbe risposte a chi vive e lavora in centro ma anche nei quartieri circostanti.

La piazza, fra l’altro, dovrebbe essere interamente riqualificata con l’arrivo del ‘tram’. Dopo l’approvazione della fattibilità tecnico- economica gli step successivi saranno quelli della progettazione definitiva, esecutiva e poi il via ai lavori per cui, al momento non ci sono date ufficiali. Nei mesi scorsi il presidente della Regione Eugenio Giani aveva ipotizzato il possibile via all’intervento entro l’estate 2025 ma non ci sono conferme.