Symphonika on the Rock: "La musica è per tutti"

Il concerto-evento dopodomani al Tuscany Hall: in scaletta oltre 30 brani. Le hit leggendarie riarrangiate con il sound imponente dell’orchestra.

Symphonika on the Rock: "La musica è per tutti"

Symphonika on the Rock: "La musica è per tutti"

"Ho messo in piedi questo progetto nel 2016 facendomi aiutare dal maestro Fabrizio Castania che è il nostro direttore d’orchestra. La cosa bella è che l’orchestra non è svincolata dalla band, ma è un’unica cosa: i Simphonika. Con Castania abbiamo realizzato gli arrangiamenti di questi brani rock, di queste hit internazionali che proponiamo in tour da circa due anni, grazie a Vigna Production, sia in Italia, che all’estero". E’ entusiasta Nick Savio, direttore artistico, inventore del progetto, produttore e chitarrista di Symphonika on the Rock, il concerto evento con orchestra, band e cantanti solisti che martedì 27 febbraio (ore 21) viene proposto al Tuscany Hall per riproporre in chiave sinfonica i successi dei Rolling Stones, Guns N’ Roses, Ac/Dc, Queen, Pink Floyd, Scorpions e tantissimi altri grandi del rock. Come accoglie il pubblico lo show?

"C’è grande entusiasmo nel pubblico, nelle famiglie che vengono a vederci e nei giovani che sentono magari questi brani per la prima volta. Sono felice che venga apprezzata l’idea di base del progetto, che è portare una realtà musicale adatta a tutti, che parte dai Rolling Stones, dai Beatles per poi avvicinarsi ai successi degli anni ’80".

Quanti titoli avete in scaletta?

"20 brani, ma alcuni sono dei medley, che sono molto d’impatto e di grande dinamicità. Quindi arriviamo a 27 brani, senza aumentare più di tanto la durata dello show. Il tutto è abbinato a una produzione di video, ledwall, effetti e luci molto moderna".

Non è uno show in cui si vede una band che suona?

"C’è un lavoro tecnico notevole che caratterizza un repertorio adatto a qualsiasi fascia di età e di pubblico. Abbiamo scelto le hit più famose: non facciamo un tributo a un artista, ma abbiamo arrangiato con l’orchestra le hit più belle di vari artisti che vengono interpretate dai cantanti e dagli ospiti che intervengono sul palco".

Come avete creato il cast dello spettacolo?

"Ho preferito chiamare artisti con cui avevo già lavorato in passato. Ho scelto le persone adatte a questo tipo di spettacolo, quelle con cui avevo già un affiatamento particolare, come il cantante e la cantante principale, Fabio Dessi e Letizia Merlo, che sul palco danno il massimo".

Quanti siete in tutto?

"L’organico completo è di 35 elementi, sul palco vanno dai 28 ai 30 artisti con un’età media fra i 30 e i 40 anni. C’è una bella sintonia fra noi. Per questo abbiamo deciso di uscire entro l’anno con due dischi con le nostre cover riarrangiate con l’orchestra".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro