Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
14 giu 2022

Stiamo vicini a chi ha perso casa e lavoro

14 giu 2022
vincenzo
Cronaca

Vincenzo

Lucchetti*

Stiamo vivendo due crisi, al tempo stesso umanitarie ed economiche. Due anni fa è iniziata la pandemia, di cui oggi si pagano le conseguenze sociali, e nei mesi scorsi la guerra in Ucraina, che oltre ad aver portato morte, profughi e sfollati, ha cambiato l’esistenza di tutti noi aumentando il costo della vita, contribuendo alla formazione di una classe di nuovi poveri. Quello che ci ha fatto piacere constatare è la grande mobilitazione di tutti - famiglie, singoli cittadini, enti o aziende - per aiutare e ospitare gli ucraini in fuga dall’invasione russa. Come Fondazione Solidarietà Caritas Firenze abbiamo accolto e stiamo accogliendo centinaia di persone, le abbiamo seguite nel percorso di avvicinamento alla realtà italiana e i bambini sono stati inseriti nelle scuole, perché sì, sono arrivate qui soprattutto donne con figli. Un’accoglienza di cui si sono fatti carico migliaia di cittadine e cittadini di Firenze, tali che in certi casi le offerte di aiuto che ci venivano rivolte hanno superato la richiesta. Come Fondazione Caritas abbiamo apprezzato questa enorme mobilitazione, grazie alla quale è stato possibile realizzare interventi di rilievo. Altrettanti, adesso, ne serviranno sul nostro territorio, perché la crisi generata prima dalla pandemia e poi dai rincari seguiti alla guerra ha ampliato le condizioni di diseguaglianza incrementando la forbice tra i ricchi e i poveri. Esempio: una delle emergenze più gravi che ci troviamo ad affrontare sul territorio è quella abitativa. Da quando abbiamo superato la fase critica del Covid, una persona su tre tra quelle che si sono rivolte ai servizi della Caritas si trova in una situazione di crescente difficoltà nel far fronte alle spese per la locazione. Dall’altro lato è importante non dimenticare - in vista di un’estate che si preannuncia vicina alla normalità - che a restare in città sono le persone più fragili, senza un tetto sotto cui ripararsi o in estrema povertà. Come sempre la Fondazione Solidarietà Caritas di Firenze è disponibile. Non fermiamoci proprio adesso.

*Presidente Fondazione Solidarietà Caritas Firenze

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?