Nardella: "Lo stadio di Firenze in pole position per gli Europei 2032”

Il sindaco di Firenze: “Sarà un impianto comodissimo e polivalente che si ispira un po’ a quello del Real Madrid”

Firenze, 23 febbraio 2024 – «Siamo molto contenti dell'incontro di ieri con la Federcalcio con Gravina che ci ha fatto capire che Firenze è in pole position per la candidatura ad ospitare gare dell'Europeo 2032 e che fatta eccezione di tre stadi che sono già assicurati, Firenze rispetto agli altri è molto avanti perché non solo il progetto» di restyling «è finito ma c'è stata anche l'aggiudicazione e sono già iniziati i lavori».

Lo ha detto il sindaco di Firenze, Dario Nardella, a margine di un sopralluogo allo stadio Franchi, dove sono iniziati i primi lavori di demolizione in vista del restyling. «Ieri Gravina ha apprezzato molto l'attenzione verso i temi ambientali di questo stadio - ha aggiunto -. E poi sarà uno stadio comodissimo, un impianto polivalente che si ispira un po’ a quello del Real Madrid».

Sempre a proposito del restyling sui 55 milioni di euro, ad ora definanziati, «l'interlocuzione col governo va avanti. Un'opera pubblica così importante sicuramente verrà terminata. Queste risorse in un modo o in un altro saranno trovate e serviranno a completare tutti i lavori dello stadio».

Sul Padovani, impianto dove dovrebbe giocare la Fiorentina nella stagione 2025-2026, «è confermata la tabella di marcia, siamo nella fase di aggiudicazione dei lavori e il via ai lavori è previsto entro giugno, così come la fine dei lavori è prevista nella prima parte dell'anno prossimo. È un progetto che nasce per il rugby. Dopo di che abbiamo previsto la possibilità di ampliarlo fino a 18mila posti: troveremo le risorse» mancanti per far sì che lo stadio possa ospitare gare di serie A (ovvero circa 5 milioni) «attraverso un progetto di pubblicità sul cantiere, siamo già in contatto con alcune società esperte di pubblicità outdoor». Il sindaco ha parlato anche della lettera aperta del presidente viola, Commisso: «È una lettera appassionata, che guarda sempre con grande attenzione a Firenze e alla Fiorentina». A proposito del Franchi, ha concluso Nardella, «con la Fiorentina ci sentiamo spesso, ci sarà un incontro a livello più tecnico per quanto riguarda il rinnovo della convenzione, la condivisione delle modalità e delle tempistiche. Vogliamo dare alla Fiorentina uno stadio all'altezza di questa società». 

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro